Nigeria. Goodluck Jonathan, annuncia taglio alla benzina

In Nigeria, per mettere fine agli scioperi che vede in Paese in ginocchio da due settimane, il presidente Goodluck Jonathan, ha annunciato oggi un taglio del prezzo della benzina. Questa mattina, con un discorso televisivo, Jonathan ha dichiarato che il prezzo scenderà a 97 naira (0,64 dollari) al litro. Il primo gennaio il governo nigeriano aveva deciso di metter fine ai sussidi per la benzina, con l’obiettivo di usare i fondi per raffinerie ed infrastrutture. I prezzi sono subito schizzati da 65 a 200 naira al litro, ovvero da 0,41 a 1,25 dollari. Immediata è partita la protesta dei sindacati, in un paese già diviso dalle tensioni religiose fra cristiani e musulmani, dopo le stragi commesse nel Nord dagli estremisti musulmani del gruppo Boko Haram. Dopo proteste dei sindacati in varie città, il Congresso Nigeriano del Lavoro aveva proclamato uno sciopero di cinque giorni lavorativi in tutto il Paese, paralizzando l’economia della Nigeria, soprattutto nell’Ovest del paese. La protesta era sostenuta anche dai due principali sindacati dei lavoratori petroliferi nigeriane, la Petroleum and Natural Gas Senior Staff Association e la National Union of Petroleum and Natural Gas Workers.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com