Neve in Abruzzo, esonda il Pescara: 87 mila utenze senza luce

Roma.  Abruzzo in ginocchio a causa dell’emergenza maltempo. Nevica copiosamente in quasi tutta la regione, 87mila utenze dell’Enel sono senza energia elettrica, il fiume Pescara questa mattina è esondato. Le scuole sono chiuse a Pescara, L’Aquila, Chieti, Sulmona e in tanti piccoli centri.
Difficoltà per la viabilità.

Il presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, ha spiegato che le utenze Enel non servite, in questo momento, sono 48mila nel teramano, 27 mila nel chietino e 12 mila nel pescarese.

Preoccupa la situazione del ‘Pescara’. Il fiume ha iniziato ad esondare alle 5 circa, le golene sono state chiuse già alle 4,33 quando si sono accesi i semafori segnalando la situazione di allarme. Problemi di allagamenti si registrano in tutto il territorio comunale di Pescara, su cui la Protezione Civile comunale, in sinergia con Polizia Municipale e forze dell’ordine sta operando per cercare di uscire dalla fase di emergenza. Il Comune di Pescara raccomanda la massima prudenza e di prendere l’auto soltanto se necessario: le strade allagate non consentono di avere una perfetta cognizione dell’eventuale pericolo e il passaggio delle auto potrebbe peggiorare la situazione allagamento alle strutture circostanti. Al momento si stanno controllando tutti i sottopassi, al fine di chiudere quelli allagati, quello di Fontanelle non riscontra problemi, libero anche quello del Ponte delle Libertà, il sottopasso di via Raiale, invece è chiuso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com