Nei guai Phill Rudd, accusato di aver assoldato dei killer

Il batterista della storica rock band AC/DC Phil Rudd è stato accusato di aver tentato di assumere un killer per uccidere due persone. Gli agenti hanno fatto irruzione nella sua dimora sul mare a Tauranga, North Island, nelle prime ore di ieri e l’ha accusato di aver “tentato di organizzare un assassinio” e per minacce di morte.  Il sessantenne è stato inoltre accusato per possesso di metamfetamine e cannabis, dopo che la polizia ha rinvenuto le droghe nella sua abitazione. Il tribunale locale ha confermato che a Rudd è stata accordata la libertà su cauzione con l’obbligo di riapparire in tribunale il 27 novembre.  Rudd, in tribunale, è apparso stanco e sconvolto. Si è presentato senza scarpe, con un giubbotto grigio. Il suo avvocato ha cercato di chiedere che i media non lo riprendessero in quelle condizioni, senza successo.  La legge neozelandese prevede fino a 10 anni di carcere per il tentativo di far uccidere una persona da terzi e sette anni per le minacce di morte.

Circa redazione

Riprova

Dal10 al 13 dicembre Women’s Art Independent Festival con Claudia Gerini, Paola Minaccioni, Donatella Finocchiaro

dirittodelledonne NASCE IL W.A.I.F. – WOMEN’S ART INDEPENDENT FESTIVAL, IL FESTIVAL DEDICATO AI DIRITTI DELLE …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com