Nava si dimette dalla Consob e accusa la politica

Dopo gli attacchi della Lega e del Movimento 5 stelle il presidente della Consob, Mario Nava, ha presentato le dimissioni   e il collegio della commissione, riunitosi d’urgenza, le ha accettate. I due partiti ieri sono tornati a chiedere un passo indietro del presidente della Consob ritenendo il suo legame con la Commissione Europea, regolato dall’istituto del ‘distacco’, ‘incompatibile’.

‘Complimenti a chi nel Movimento 5 Stelle non ha mai mollato su questa battaglia. Adesso vi prometto che nomineremo un servitore dello Stato e non della finanza internazionale. Volteremo pagina assicurando alla Consob un presidente che possa esercitare pienamente e liberamente il suo ruolo’,  così il vicepremier Luigi Di Maio in un post su Facebook commentando le dimissioni di Nava da presidente della Consob.

Finalmente,  prosegue Di Maio, arriva la presa d’atto da parte del presidente della Consob, Mario Nava, circa la sua incompatibilità tra il distacco dagli uffici tecnici della Commissione europea e la guida di una Autorithy nazionale come la Consob.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com