Nasce il WE3O gruppo che debutta con il suo suono jazz al Castroreale Milazzo Jazz Festival il 10 agosto 2019

Il “We3o” suona il jazz con il loro debutto al Castroreale Milazzo Jazz Festival

10 agosto 2019 after show piazza Duomo Castroreale

 

Si alza il sipario sul neo gruppo siciliano “We3o”, in scena con i classici della musica afroamericana e composizioni originali grazie al magico suono di Claudio Giambruno ai sassofoni tenore e soprano, Giovanni Villafranca al contrabasso e Paolo Vicari alla batteria. La nuova band presenta il primo lavoro discografico dal titolo “INTRODUCING” in uscita proprio in questi giorni per l’etichetta COMAR23, e farà la sua prima esibizione il 10 agosto al Castroreale Milazzo Jazz Festival, uno dei più prestigiosi festival di musica jazz della nostra isola, subito dopo l’esibizione di Carmen Souza. Il Castroreale Milazzo Festival, giunto alla sua 19° edizione, rappresenta, nei primi dieci giorni di agosto, uno degli appuntamenti del territorio che ospita artisti tra i più prestigiosi della scena musicale internazionale. Il We3o continuerà le proprie performances su altri importanti festivals siciliani. Il 23 Agosto sarà presente al Battiati Jazz Festival con la partecipazione del trombettista Alessandro Presti per proseguire poi il 30 Agosto ad Enna, per la seconda edizione dell’ “Enna Jazz Festival”. Ricco di appuntamenti già dunque il programma del gruppo che vanta il supporto di Alfredo Colianni per l’etichetta discografica COMAR23, etichetta discografica siciliana di musica jazz che annovera da anni un prestigioso catalogo. We3o è l’acronimo inglese che Claudio Giambruno, Giovanni Villafranca e Paolo Vicari hanno scelto per questo nuovo progetto “pianoless”. Seguendo la strada già percorsa di trio formati da Sassofono, Contrabbasso e Batteria, nel pieno rispetto della tradizione e schiacciando l’occhio alle composizioni autografe. WE3O si ritaglia uno spazio nuovo nella nuova scena jazzistica italiana. Tra i componenti del gruppo, Claudio Giambruno di cui Gianmichele Taormina, giornalista e critico musicale, tra le più autorevoli penne del jazz italiano, ha detto “Tra i nuovi nomi che prepotentemente emergono nel vasto panorama del jazz italiano, quello di Claudio Giambruno, si staglia come una delle sorprese più belle e coinvolgenti. Claudio spicca per virtuosismo, spontaneità ed enorme ricchezza poetica”. Anno 1982, laureato in Sassofono Jazz al Conservatorio Bellini di Palermo, con 110, lode e menzione con una tesi sperimentale su Joe Henderson, Giambruno, in pochi anni riesce a ritagliarsi uno spazio di rilievo nel panorama delle nuove generazioni, del jazz italiano, sia come leader che come sideman. , infatti, oltre a guidare diversi progetti, collabora stabilmente con alcuni dei migliori musicisti della scena nazionale. Attualmente ricopre il ruolo di sassofonista dell’Orchestra Jazz Siciliana della “Fondazione The Brass Group” esibendosi negli ultimi anni con artisti di calibro nazionale e internazionale, tra i quali: David Kikoski, Eliseo Loreda Garsia, Fabrizio Bosso,  Max Ionata, Enrico Pieranunzi, Roberta Gambarini, Nicole Henry, Halie Lauren, Simona Molinari, Mauro Grossi, Dino Rubino, Seby Burgio, Dario Carnovale, Giorgio Rosciglione, Marteen Weyler, Enzo Zirilli, Gianni Cavallaro, Mimmo Cafiero, Vito Giordano. Premi e riconoscimenti: Vincitore del Premio Nazionale delle Arti, categoria Jazz (2013)  e finalista del Premio Internazionale per solisti di Jazz Premio Massimo Urbani (2012). Festivals dove mi sono esibito: Rendez Vous de l’Erdre (Nantes), Torino Jazz Festival 2013, Istituto Italiano di Cultura (Nizza) – Pescara Musica Futura – Vittoria Jazz Festival – Messina Sea Jazz Festival – Castelbuono Jazz Festival – Noto Jazz Festival – Sergio Amato Winter Festival e altri ancora. Altro musicista della band èGiovanni Villafranca, diplomato al conservatorio Vincenzo Bellini di Palermo sia in jazz che nel percorso classico, ha arricchito la sua formazione partecipando a seminari e masterclass con artisti del calibro di :Dario Deidda, Aldo Vigorito,John Webber. Musicista poliedrico, con interessi che spaziano dal pop al jazz, alla classica. Alterna l’attività concertistica e partecipazioni a festival di rilievo quali Arezzo Wawe, Festival di Sanremo nuove proposte web e collaborazioni con orchestre sinfoniche siciliane. Collabora anche con qualificati e riconosciuti jazzisti nazionali, quali: Rosario Giuliani, Rosalba Bentivoglio e lo stesso Claudio Giambruno. Mentre la batteria è suonata da Paolo Vicari, classe 1992. Laureato in Batteria Jazz al Conservatorio “V.Bellini” di Palermo, e docente di batteria jazz presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Toscanini” di Ribera (AG). Vincitore di diversi premi nella categoria Jazz come “Premio Pippo Ardini” e “Premio Marco Tamburini”. Vanta diverse collaborazioni con numerosi artisti del jazz come: Bobby Watson, Rosario Giuliani, Camille Bertault, Enrico Pieranunzi, Stjepko Gut. E’ anche batterista dell’Orchestra Jazz Siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com