Napolitano convince Di Pietro: l’Idv appoggia Monti

Antonio Di Pietro fa marcia indietro ed è pronto a sostenere l’esecutivo di Mario Monti. Sono bastate due piccole rassicurazioni del presidente della Repubblica e l’ex pm spiana la strada al senatore a Vita. Le minacce di rottura con il Pd, le urla e i gestacci di sabato sera, sono stati immediatamente abbandonati ad una calda posizione filo governo. “Il presidente ci ha detto che Gianni Letta ha rinunciato a qualunque incarico e che la discontinuità sarà la caratteristica di questo governo. Mi sembrano due fatti importanti” spiega il leader Idv all’Unità. Ancora una volta è il Quirinale a dettare le coordinate per assicurare all’economista bocconiano la più ampia maggioranza parlamentare. “Non volevo dare l’appoggio a un governo dove comparissero alcuni di quelli che ci hanno portato dove stiamo oggi, sull’orlo del baratro”. Per Di Pietro, con il Pd non è successo praticamente nulla perché “siamo tutti d’accordo sul fatto che Monti debba iniziare il suo lavoro”. L’importante era mandare a casa il governo di centro destra e arrivare quanto prima al voto. Il leader dell’Idv e non solo lui chiede una nuova legge elettorale e “piaccia o non piaccia agli Alfano di turno, c’è un referendum e anche se il Parlamento resta immobile la pratica va avanti”. Di Pietro dice di non aver “mai messo in discussione il mio rapporto con il Pd” ma quello che ha influito sulla sua decisione di appoggiare Monti non è stato l’ultimatum di Bersani ma le garanzie di Napolitano. “Alla fine le opposizioni anche questa volta hanno ottenuto un risultato importante: oggi il governo Monti viene visto come un esecutivo di salvezza e se è così dipende dal fatto che sarà composto da tecnici guidati da un uomo di grande esperienza. Il presidente della Repubblica – conclude – ha usato parole di grande chiarezza: un minuto dopo che è diventato operativo Monti va in Europa e sa con chi deve parlare. Ma soprattutto i suoi interlocutori sanno a chi parlano e di quale credibilità gode. È una matassa che si scioglie, finalmente, senza più imbarazzi per le buffonate di Berlusconi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com