Myanmar, Aung San Suu Kyi condannata a 4 anni di carcere

Il Nobel per la pace e politica birmana Aung San Suu Kyi è stata condannata da un tribunale del Myanmar a 4 anni di carcere per le accuse di istigazione al dissenso contro i militari e violazione delle misure anti Covid. Lo ha annunciato un portavoce della giunta militare e il verdetto è il primo di una serie che potrebbe costarle il carcere a vita, sottolinea la Bbc.

Aung San Suu Kyi “è stata condannata a due anni di reclusione ai sensi della sezione 505(b) e a due anni di reclusione ai sensi della legge sui disastri naturali”, ha detto il portavoce della giunta Zaw Min Tun.

L’ex consigliera di Stato è stata deposta il 3 febbraio con un golpe che ha portato al suo arresto. Un colpo di Stato che ha scatenato violente proteste represse in maniera dura dalla giunta militare. Nei mesi seguenti la San Suu Kyi è stata incriminata per diversi reati: dalle frodi elettorali alla corruzione.

Circa redazione

Riprova

Corea Nord: Seul, testati 2 missili balistici a corto raggio

La Corea del Nord ha testato oggi due missili balistici a corto raggio verso il …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com