Mourinho rifiuta 25 milioni dall’Anzhi. “Resto al Real”

Dopo Samuel Eto’o e Roberto Carlos, l’Anzhi ha tentato il colpo dei colpi. Ma gli è andata male, questa volta. Venticinque milioni di euro non hanno convinto Josè Mourinho a lasciare il Real Madrid per trasferirsi in Russia.  Secondo quanto riporta il quotidiano spagnolo Marca, Suleyman Kerimov, proprietario dell’Anzhi, avrebbe offerto allo Special One un contratto da 25 milioni di euro netti all’anno per guidare il club del Daghestan, gli stessi soldi che il ricchissimo magnate dà ai due più importanti giocatori che ha in rosa. Sarebbe il più alto stipendio mai pagato nella storia del calcio ad un tesserato, sia esso giocatore o tecnico. Kerimov ha capito che per vincere non contano solo i giocatori ma anche un tecnico valido. E Mourinho per lanciare il l’anonimo club sarebbe stato l’uomo ideale non solo per le sue doti di allenatore ma anche per l’impatto mediatico dell’eccentrico portoghese. Ma lo special one avrebbe rifiutato l’offerta. I soldi non sono tutto per Mou. Il trasferimento in Russia sarebbe stato un esilio per l’allenatore nonostante la montagna di soldi che avrebbe ricevuto. Ma giocare il campionato spagnolo e lottare per vincere la Champions League, per il portoghese sono emozioni che il denaro non può comprare. Non bisogna dimenticare i rumors di qualche settimana che davano Mourinho vicino al Paris Saint Germain.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com