MotoGp. Marquez come Agostini, dieci vittorie consecutive

Marc Marquez scrive ancora di più la storia eguagliando una leggenda come Giacomo Agostini con dieci vittorie consecutive dall’inizio del Mondiale. Agostini fu capace di questa impresa per tre volte consecutive, tra il 1968 e il 1970, chiudendo imbattuto tre Mondiali, ma il record di Marquez ha un peso specifico enorme perché arriva in un’epoca in cui la lotta è con campionissimi come Rossi, Lorenzo e Pedrosa. Mentre Marquez scrive un altro record, l’Italia delle due ruote saluta Indianapolis con l’amaro in bocca generata da una meravigliosa illusione firmata Iannone, Dovizioso e soprattutto Rossi in testa alla corsa per metà gara. Partenza meravigliosa per i colori italiani con Dovizioso che brucia Marquez e Rossi che risale secondo. Lo spazio di una curva e Rossi è primo con Iannone che ne salta due e si piazza terzo. Tre italiani davanti, quindi, e tre spagnoli dietro e cioè Marquez, Pedrosa e Lorenzo.  Un paio di curve e il campione del Mondo supera Iannone rompendo l’egemonia azzurra con quest’ultimo superato anche da Lorenzo. Al quinto giro la gara esplode con Dovizioso che infila Rossi che però risponde immediatamente. I due si toccano e allargano le traiettorie e allora ne approfittano Marquez e Lorenzo ma il “Dottore” non ci sta e in un paio di curve si riprende la prima posizione con un doppio sorpasso sugli spagnoli. Al decimo giro Rossi stampa un tempo alto e viene attaccato dal duo spagnolo con il gioco di scie sul rettilineo finale che penalizza proprio Rossi bruciato da Marquez e Lorenzo, subito sorpassato, mentre il campione del Mondo prova immediatamente a scappare guadagnando mezzo secondo. Intanto dietro Dovizioso e Iannone accusano problemi alla posteriore con la scelta della gomma media che si dimostra un rischio troppo alto che alla fine non ha pagato mentre il terzo degli italiani è addirittura costretto al ritiro per problemi al motore. Marquez vola via e porta a 1.300 il vantaggio sui due della Yamaha che a dodici giri dalla fine si invertono le posizioni con Rossi terzo e Lorenzo che, grazie a un passo gara migliore, prende il largo sull’italiano. Ormai la situazione è ben delineata e le posizioni non cambiano più fino alla fine. Marquez centra la decima vittoria consecutiva, Lorenzo e Rossi si godono un podio che forse però brucia un po’ dopo una prima parte di gara splendida.

Sebastiano Borzellino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com