Morto Gianni Morgante, ‘colonna portante’ de La Gazzetta del sud

Il giornalismo siciliano, l’editoria siciliana e calabrese,  in lutto per la scomparsa di Gianni Morgante, morto a 89 anni dopo una vita dedicata alla carta stampata.

Gianni Morgante, presidente della Ses, Società editrice del quotidiano ‘Gazzetta del Sud’, mosse i suoi primi passi da giornalista proprio nel quotidiano messinese, ma si può dire che respirò l’inchiostro sin da ragazzino: il padre, Pasquale Morgante, fu tra i primi tipografi della ‘creatura editoriale’ nata per volontà di  Umberto Bonino nel 1952.

È stato l’anima della Gazzetta del Sud, il cuore pulsante, l’uomo che ha raccolto l’eredità del cavalier Umberto Bonino e che per decenni ha portato avanti uno dei più importanti progetti editoriali in Italia, con la lungimiranza dei grandi imprenditori e in più con un senso di umanità che era il suo segno distintivo. E Giovanni Morgante è stato tra le colonne portanti, assieme a Nino Calarco, di quel sogno diventato realtà.

Quell’azienda oggi ha perso la sua colonna, il giornalismo e l’editoria siciliani uno dei suoi migliori rappresentanti.

Condoglianze alla moglie Maria, ai figli Lino, Katya e Maurizio.  La camera ardente sarà aperta domattina alle 10.30 preso la sede della Gazzetta. I funerali lunedì pomeriggio alle 16 in Duomo a Messina. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com