Morta Nadine Gordimer, la voce contro l’apartheid

E’ morta Nadine Gordimer, scrittrice sudafricana e premio Nobel. Fu una delle più importanti voci contro l’apartheid. Si è spenta all’età di 90 anni. La Gordimer, alla quale e’ stato assegnato il prestigioso premio dell’Accademia svedese nel 1991, ha raccontato come nessun altro la sua terra, il Sudafrica, mettendo la scrittura al servizio dell’umanita’. Pochi mesi fa, lo scorso marzo, Nadine Gordimer aveva annunciato di essere malata di cancro al pancreas e aveva detto addio alla scrittura mentre stavano per uscire in Italia i suoi ‘Racconti di una vita’, 17 storie scritte fra il 1952 e il 2007, pubblicate da Feltrinelli, il suo editore italiano per cui uscirà in ottobre 2014 la raccolta di scritti e articoli “Tempi da raccontare-Scrivere e vivere”. Premio Nobel per la Letteratura nel 1991, la Gordimer e’ morta nella sua casa a Johannesburg. Nata il 20 novembre 1923 a Springs, centro minerario a est di Johannesburg, da genitori immigrati ebrei, ha raccontato come nessun altro la sua terra, il Sudafrica, mettendo la scrittura al servizio dell’umanita’ e la sua voce contro l’apartheid. Amica di Mandela, di Miriam Makeba e tanti leader della lotta contro l’apartheid è stata fra i membri fondatori del Congress of South African Writers.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com