Morosini: “Il medico del Livorno non ha voluto usare il defibrillatore”

“Il medico del Livorno non ha voluto usare il defibrillatore”. Queste le  cocenti dichiarazioni di Marco De Francesco, il paramedico intervenuto in campo dopo il malore del giocatore, che ha raccontato infatti di aver acceso il macchinario, ma di esser stato bloccato poi da Manilo Porcellini, medico del Livorno. Con tutta probabilità la Digos di Pescara, a cui sono state affidate le indagini, comincerà a chiedere alle squadre dove ha giocato Morosini le cartelle cliniche del calciatore, analizzando al contempo i sei minuti e 24 secondi intercorsi dal momento del malore all’attimo in cui l’ambulanza lo ha portato all’ospedale. Gli inquirenti analizzeranno oltre a modalità e tempistica di intervento dei soccorritori, che, con i primi risultati dell’autopsia, iniziata ieri, hanno definito “molto interessanti e significativi”, chiariranno anche se ci siano responsabilità penali e soprattutto perché il cuore del ragazzo abbia smesso di battere.

 

Circa Piera Toppi

Riprova

Milan, Inter, Napoli: il duello infinito

Milan 56, Inter e Napoli 54, ma con i nerazzurri che devono ancora recuperare una …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com