Morgan ad Avellino infuriato per cachet da 5000 €. Polemiche sul web

Morgan nelle ore scorse è stato in concerto ad Avellino, ma già prima di andare in scena ha polemizzato con l’organizzazione del concerto, con un duro post sulla sua pagina ufficiale di Facebook. L’ex giudice di The Voice of Italy ha scritto: “Suonerò stasera per rispetto delle persone che sono venute, ma sono stato pagato come un principiante con una scenografia che non solo non è di mio gradimento, ma è di cattivo gusto, e non sto parlando della città di Avellino ma di una strada qualsiasi dietro il palco, anche se fosse l’Appia Antica”.

Lo show di Morgan si è svolto nell’ambito di Irpinia Mood, una rassegna estiva fatta di musica e stand enogastronomici. Un passo indietro nella carriera di Morgan, a suo parere. Tanto da innescare uno sfogo per certi versi incomprensibile in cui ha contestato un cachet da 5000 Euro con cui, a suo dire, a stento sarebbe riuscito a pagare le spese di viaggio.

L’artista si è poi esibito, ma era davvero infuriato, motivo per cui ha polemizzato con l’organizzazione dell’evento irpino ed ha annunciato che devolverà il suo compenso ai senzatetto. Dopo pochi giorni dallo sfratto, di cui è stato a suo dire, vittima, il cantautore ex leader dei Bluvertigo ha fatto intendere di ritenere che fosse una nuova umiliazione esibirsi per una cifra così bassa.

Per fortuna almeno la vicenda dello sfratto si è conclusa bene per Morgan, dopo che il critico d’arte Vittorio Sgarbi ha messo a disposizione del musicista il secondo piano di Palazzo Savorelli a Sutri, la cittadina della Tuscia di cui Sgarbi è sindaco dallo scorso anno, almeno fino alla scadenza del mandato (tra 4 anni) da sindaco. “L’arte e la creatività vanno sostenute in maniera concreta. Qui Morgan potrà insegnare il suo magistero ai giovani sensibili alla musica” ha dichiarato Sgarbi, a sostegno del musicista.

Ma oltre alle copertine, la vicenda di Morgan non ha portato al cantante un incremento di lavoro, così è nata la polemica sullo spettacolo di ieri sera ad Avellino: “Trovo umiliante vedere un grande artista buttato in mezzo ad una strada che suona per 5000 euro con i quali a stento riuscirei a pagare le spese di viaggio perché in questo momento sono sulle prime pagine di tutti i giornali e quindi il mercato ne dovrebbe tenere conto”.

“Io non voglio suonare con questa scenografia offensiva a tre giorni da uno sfratto, chiunque abbia pensato di fare questo è una persona che mi vuole umiliare” ha scritto con rabbia Morgan su Facebook, considerando anche che il concerto era ad ingresso gratuito per gli spettatori. Alla sua polemiche molti utenti di Facebook hanno risposto con sdegno, ricordando tutti i grandi nomi della musica che hanno cantato sul Corso di Avellino. Ma l’artista è molto provato, tant’è che sul palco aveva detto al pubblico presente: “Io penso una cosa, le leggi a volte sono assurde e anti persona. Vanno contro l’essere umano. Non mi sento migliore di nessuno. Io parlo della mia condizione, sono un lavoratore avevo il mio studio nella casa da cui sono stato sfrattato. Casa, lavoro e arte mi sono levate. Questo mi sta succedendo”.

Altri post su Facebook fanno rilevare ironicamente, a proposito della cifra dell’ingaggio, che l’uscita di Morgan non è stata delle più felici: “Io ci ho pagato il mio viaggio di nozze con 5mila euro, penso che tu possa farcela a tornare da Avellino, coraggio”, “5000€ sono la cifra di che guadagna un operaio specializzato in tre mesi. Stai sereno, sei bravo, ma resta lucido” e ancora: ” 5000 non ti paghi il viaggio??? Io resto senza parole… 5000 devo lavorare 5 mesi…. E il mio lavoro non vale meno del tuo… Stai sereno…. Che mi cadi proprio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com