Monti. Summit con Van Rompuy, poi pranzo con Alfano, Bersani e Casini

Quella che si apre oggi è una settimana importante per il governo Monti in vista del trilaterale tra Francia, Italia e Germania in programma venerdì prossimo. Il premier vuole presentarsi a quell’appuntamento con il sì al pacchetto sulle liberalizzazioni forte di un ampio appoggio dei partiti. Ma oggi ci sarà anche la prima risposta, per ora già negativa, dei mercati dopo il declassamento di mezza Europa di S&P. Oggi Mario Monti incontrerà il presidente del Consiglio europeo, Hernan Van Rompuy per ‘ragionare’ della crisi economica che investe l’Europa anche alla luce della stangata della società di rating americana. Circola voce che le istituzioni di eurolandia stiano valutando una serie di misure per impedire la speculazione e ridurre il peso delle agenzie di rating. Ma a dettare l’agenda politica di questo inizio settimana sarà il pranzo di lavoro, a Palazzo Chigi, tra il presidente del consiglio e i leader dei tre partiti che appoggiano l’esecutivo dei professori. Alfano, Bersani e Casini vedranno Monti ‘ufficialmente’ per parlare di euro ed Europa escludendo che l’incontro di oggi, stando alle parole del segretario del Pdl, possa portare alla nascita di una grande coalizione politica di maggioranza fra i partiti che sostengono il Governo dei professori. Ma il piatto forte del menù saranno le liberalizzazioni in vista del consiglio dei ministri del 19 gennaio. Pdl, Pd e Udc dovranno trovare un accordo tra le loro richieste e quelle del governo. Tutti dovranno cedere su qualche punto se si vuole arrivare a varare un pacchetto che veramente dia l’input necessario all’economia. Una mezza riforma all’italiana sulle liberalizzazioni non serve a nessuno.

Circa admin

Riprova

Matteo Salvini e strategie governative

Neppure il fatto di vedersi contesa la leadership del Centrodestra, conquistata a forza cinque anni …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com