Monti riscrive il Federalismo: meno poteri alle Regioni

Il presidente del Consiglio, Mario Monti, avrebbe confermato, durante l’incontro con gli enti locali e le regioni, di essere deciso a riformulare il Titolo V della Costituzione per riportare alcune competenze delle Regioni a livello centrale. Il via libera al ddl potrebbe giungere già dal consiglio dei ministri di oggi. Secondo le prime indiscrezioni dovrebbero tornare sotto l’esclusiva competenza dello Stato energia, infrastrutture, turismo, aeroporti e comunicazioni. Scuola e sanità resterebbero nel quadro delle materie concorrenti. Sarebbe anche previsto il controllo della Corte dei Conti sui bilanci delle regioni. Uno stravolgimento di quel federalismo all’italiana immediatamente bocciato dal presidente della Conferenza delle Regioni, Vasco Errani. Il numero uno dei governatori si dice contrario a un percorso di modifica unilaterale del Titolo V: al governo chiede un ripensamento e l’avvio di un confronto condiviso di riforma. 

 

Circa admin

Riprova

Salvini da Draghi: ‘Abbiamo parlato di riaperture’

“Attraverso il Cts, comitato tecnico scientifico del ministero della Salute, stiamo lavorando a protocollo per …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com