Mondiali. Giamaica-Italia 0-5: le azzurre volano agli ottavi

Due vittorie su due gare e ottavi conquistati. L’Italia femminile passeggia nella seconda giornata del gruppo C sulla Giamaica per 5-0 e conquista gli ottavi di finale. Cristiana Girelli, attaccante della Juventus, è la star della giornata con una tripletta memorabile: prima su rigore dato con il VAR al 12’, al 25’ con il fianco e con il volto e un pizzico di fortuna al 46’. La doppietta di Galli al 71’ e all’81’ completa la festa italiana.

La squadra di Milena Bertolini fa le cose per bene contro la Giamaica, non sottovalutando l’impegno dopo la sbornia post Australia e facendo rispettare il peso del pronostico e del maggiore tasso tecnico. Con il Brasile, nel match che chiuderà il girone, ci sarà in ballo il primo posto, che Gama e compagne possono centrare anche soltanto con un punto. Arrivarci con la testa libera da ansie di qualificazione è comunque un lusso per una squadra che continua a crescere e ad attirare tifo e attenzione da parte degli appassionati. Dopo lo show di Bonansea all’esordio, è ancora la trazione juventina a dare spettacolo: tripletta per Cristiana Girelli, doppietta per Aurora Galli.

Bertolini promuove dal primo minuto la formula vista nel secondo tempo contro l’Australia: Bergamaschi e Bonansea a spingere sulle corsie, Girelli a muoversi a ridosso di Sabatino, più regista offensiva che partner d’attacco vera e propria. Lo spartito del match è chiaro, Italia a fare la partita, Giamaica pronta a puntare sulle ripartenze in velocità. Dopo 9′, la prima svolta: Bonansea, con una giocata di rara astuzia, vede l’intervento in scivolata di Swaby e protegge il pallone in area di rigore. L’impatto con il piede è netto, serve l’aiuto del Var per risolvere il dilemma: la neozelandese Keighley va a rivedere l’episodio e indica il dischetto. Girelli si fa ipnotizzare da Schneider ma sale in cattedra ancora il Var: il movimento anticipato di Schneider prima dell’esecuzione vale la ripetizione del penalty, la seconda volta è quella buona per il vantaggio azzurro. L’Italia rallenta i ritmi e trova il bis sugli sviluppi di un angolo da destra, calciato da Giugliano. Bonansea devia di tacco, Girelli arriva dalle retrovie a centro area e colpisce con la parte alta della coscia, ringraziando un pizzico di buona sorte per la doppietta personale. Per le azzurre funziona molto bene la catena di destra, con Guagni e Bergamaschi, mentre a sinistra Bonansea deve fare pentole e coperchi vista la tendenza di Bartoli a rimanere più prudente in posizione, consapevole della grande velocità delle rivali.

Ancora su un angolo, stavolta da sinistra, è Sabatino a sfiorare il tris: zampata da opportunista dopo una mischia furibonda, traversa piena. L’Italia rischia in una sola circostanza: tiro-cross di Adamolekun, decisiva chiusura di Gama sul palo lontano. Neanche 50 secondi sul cronometro del secondo tempo e le ragazze di Bertolini calano il tris, nuovamente con Girelli. Il suo colpo di testa su cross di Giugliano non è irresistibile ma rotola lento lento in porta a causa della pessima uscita di Schneider. Dopo il 3-0, la Giamaica entra improvvisamente in partita, alzando il pressing e mettendo in crisi la difesa italiana per una decina di minuti, senza però approfittare di un pasticcio di Giuliani in impostazione. Blackwood colpisce la traversa con un tiro-cross deviato dalla nostra numero 1, Bertolini ridisegna l’Italia con l’ingresso di Boattin per Guagni – Bartoli passa a destra – e di Galli per Bergamaschi. E’ il cambio giusto, che dà peso al centrocampo e non solo: la juventina inventa il gol del 4-0 con una sassata da fuori area che Schneider può soltanto deviare e concede il bis con un perfetto inserimento centrale sul filtrante di Giugliano, anche oggi tra le migliori in campo con il suo calcio fatto di corsa e grandi geometrie. Il 5-0 placa la fame di gol delle azzurre, ora in pole position per il primo posto nel girone. Con il Brasile ci attende l’ennesima prova di maturità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com