Mobilitazione nella chiesa per accogliere migranti. Salvini, appello Papa anche per italiani?

ROMA. Al via la mobilitazione all’interno della chiesa per raccogliere l’invito di Papa Francesco ad accogliere i migranti, lanciato ieri durante l’Angelus. “Una buona idea, umile, realistica e molto confortante”, scrive in un tweet il cardinale di Lione, Philippe Barbarin. All’appello del Papa risponde anche l’Opera don Orione. “Faccio un invito alla famiglia orionina a disporre un ambiente adatto per dare risposta all’invito del pontefice”, dichiara don Flavio Peloso, superiore generale dell’Opera don Orione, in una lettera inviata a tutti i confratelli di Europa, affinché si facciano promotori di accoglienza di emergenza ai profughi. “Le parole pronunciate ieri all’Angelus da Papa Francesco – dice invece il Vescovo di Pompei, monsignor Tommaso Caputo – sono risuonate fortemente qui al santuario di Pompei” dove attualmente sono ospitate presso 12 donne con 2 bambini. Anche la Diocesi di Cagliari è pronta a rispondere all’appello del Papa. Nella Diocesi di Reggio Calabria il sistema accoglienza è già collaudato “da tempo”, fanno sapere dalla curia diocesana della città calabrese dello Stretto il cui intervento “come assistenza e prima accoglienza è stato immediato già dai primi sbarchi”. Ma nell’accoglienza è impegnata anche la Chiesa fiorentina. E in una nota l’arcivescovo di Firenze, cardinale Giuseppe Betori, chiede a tutte le parrocchie “un ancor maggiore coinvolgimento”. Critiche arrivano invece dal leader della Lega, Matteo Salvini. “Non voglio polemizzare con il Santo Padre – ha detto a Radio Padani – ma chissà se l’appello ad accogliere gli immigrati nelle parrocchie varrà anche per smuovere le coscienze dei benpensanti buonisti per le migliaia di italiani in difficoltà che dormono in auto. Che poi la Chiesa i soldi in gran parte li prende in Italia dall’8 per 1000”, ha poi detto Salvini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com