Minoranza Pd: ‘Bersani riapre lo scontro sull’Italicum’

Torna all’attacco l’ex segratario del Pd, Pierluigi Bersani, che chiede modifiche all’Italicum dopo che nei giorni scorsi ha criticato la presa di posizione di Maria Elena Boschi sull’Anpi. Renzi,  chiede l’ex segratario del Pd a ‘Radio Anch’io,  si dichiari disposto a riflettere sulla legge elettorale in particolare a sostituire l’Italicum con il doppio turno di collegio. Io sono intenzionato,  ha detto Bersani,  a votare si al referendum, e  la riforma non è la panacea di tutti i mali, non è questa svolta epocale ma prevalgono gli aspetti positivi. Ma Bersani ha risposto con non sbaglia alla domanda se sia invece tentato di votare no: ‘Se le cose vanno avanti cosi  tra quattro mesi ci troviamo tra le macerie del campo democratico. Renzi deve tener conto delle obiezioni non irragionevoli del no. In particolare dovrebbe annunciare una proposta di legge per l’elezione diretta del Senato e la disponibilità a modificare l’Italicum. Renzi dovrebbe dire votate sì, e vi dico anche che rispondendo ad alcune obiezioni, sono disposto a riflettere sull’Italicum’. Alla domanda su quale parte dell’Italicum andrebbe cambiata, Bersani ha replicato: ‘Serve il doppio turno di collegio. Non si può scambiare un ballottaggio con il doppio turno’. Sono preoccupato, ha continuato, se Matteo perde e si dimette, arriva un altro e si fa la sua Costituzione? Ma come stiamo ragionando?  Non si possono brandire certi temi leggerezza. Renzi sbaglia a mettere sul piatto tutta la sua carriera politica minacciando le dimissioni se vincono i ‘no’ al referendum di ottobre. Basta riflettere su come facemmo noi italiani la Costituzione nel primissimo dopoguerra. Come la facemmo, legando le sorti di un governo alla Costituzione? Sono molto preoccupato di questo andamento. Bersani, al momento, non farà  campagna elettorale per il ‘sì’: ‘Io  sto facendo campagna  elettorale per le amministrative e credo di essere andato in giro più di Renzi. Al momento mi occupo di questo’. Anche l’ex premier Enrico Letta si è fatto sentire ha accusando il governo di aver creato il clima da corrida e l’iper-personalizzazione che rischia di trascinare tutto lontano dai contenuti e di fare del male al Paese.

Cocis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com