Milano-Cortina 2026, Giorgetti: “Un peccato per Torino”

La gioia e la soddisfazione per l’assegnazione a Milano e Cortina dei Giochi invernali 2026, ma anche riflessioni sull’assenza di Torino e sul lavoro da fare adesso per le Olimpiadi, ritornano nelle parole del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti, intervistato da Corriere della Sera, Stampa e Messaggero. E non manca anche qualche battuta sulla politica: “Unica cosa, spero di aver fatto contento Matteo Salvini – dice nell’intervista al Corriere della Sera – e spero che mi abbia perdonato sull’uscita dei minibot”.

Tornando alle Olimpiadi invernali 2026 in Italia, Giorgetti sottolinea: “Con Torino in corsa con Milano e Cortina, la partita sarebbe stata ancora piu’ facile. Peccato, ma con Torino e’ andata cosi’… Quella dei 5Stelle e’ una posizione politicamente legittima che peraltro hanno sempre sostenuto”. Ora “dovremo mettere in piedi una governance trasparente e efficace. Servira’ un top manager riconosciuto che mandi avanti la macchina e lo faccia nel modo giusto”. E il sottosegretario dice nell’intervista al Messaggero di avere gia’ “due nomi in mente. Maschi, italiani, ma con esperienza internazionale. Gia’ contattati tutti e due. Non mi hanno detto di no”. Giorgetti nel colloquio con La Stampa aggiunge che durante questo lungo percorso “anche nei momenti di sconforto, il presidente Mattarella non ha mai smesso di darmi sostegno”. Per il sottosegretario leghista “a volte serve parlare di meno e usare la mia tattica, quella del sommergibile. Stare sott’acqua e ogni tanto emergere in superficie. Sarebbe una buona cosa agire cosi’ anche in Europa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com