Migranti: Tunisia, oltre 70 arresti in diverse operazioni

E’ di 74 persone arrestate, somme di denaro e mezzi sequestrati il bilancio di tre diverse operazioni con la migrazione irregolare in Tunisia. Ieri, domenica 20 settembre, la Guardia costiera di Mahdia ha sventato tre tentativi di immigrazione di persone originarie di Mahdia, Sfax, Sousse (Susa), Kairouan e Tataouine. Nel corso dell’operazione sono state arrestate 33 persone, tra cui quattro donne e sei bambini, secondo una fonte della Guardia nazionale. Inoltre, i militari hanno sequestrato tre imbarcazioni e altrettanti motori. Una seconda operazione contro l’immigrazione e’ avvenuta a nord di Sfax, dove gli agenti della Guardia nazionale di Jebeniana hanno arrestato 13 persone, provenienti da Gabes (citta’ costiera a sud di Sfax) e Kasserine (nell’ovest della Tunisia, vicino al confine con l’Algeria), intente ad attraversare illegalmente i confini.

Nel corso della retata gli agenti della sicurezza hanno sequestrato somme di denaro in valuta estera e un furgone utilizzato per i trasferimenti, secondo quanto riferisce un comunicato stampa del ministero dell’Interno. Sempre ieri, 20 settembre, le unita’ della Guardia nazionale di Monastir hanno intercettato un’imbarcazione con a bordo undici migranti di eta’ compresa fra i 16 e i 44 anni. Domenica, la Guardia costiera ha intercettato un’imbarcazione che si trovava circa 4 miglia nautiche (circa 7 chilometri) a est dell’isola di Gerba, nel governatorato di Medenine. A bordo dell’imbarcazione si trovavano 16 tunisini e un eritreo, secondo quanto riferito dal ministero della Difesa. Le 17 persone a bordo del natante sono state arrestate e hanno riferito di essersi imbarcati sabato sera dalle coste di Gerba per dirigersi verso le coste italiane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com