Migranti, Salvini attacca la Francia: ‘Non accettiamo le loro scuse’

Restano infiammati i toni della polemica tra l’Italia e la Francia dopo il caso dei migranti trasportati dalla gendarmeria francese su suolo italiano.

 Nonostante le scuse da parte di Parigi, Matteo Salvini continua a puntare il dito contro Macron parlando di un fatto “vomitevole” di cui la Francia dovrà rispondere:  ‘Quanto successo a Claviere è un’offesa senza precedenti nei confronti del nostro Paese, e mi chiedo se gli organismi internazionali, a partire dall’Onu fino all’Europa, non trovino ‘vomitevole’ lasciare delle persone in una zona isolata senza assistenza. Siamo di fronte a una vergogna internazionale, e il signor Macron non può far finta di nulla’.

 Salvini ha poi sollevato diversi dubbi sulla versione dei fatti fornita dal governo francese, secondo cui gli uomini della gendarmeria si sarebbero persi: ‘Chi erano, da dove venivano e perché sono stati abbandonati questi immigrati? Per la civile Parigi è normale scaricare delle persone nei boschi? Perché i francesi parlano di ‘gendarmi che non conoscevano la strada’, se poi il furgone è rientrato nel proprio paese a gran velocità e senza esitazioni? Andremo fino in fondo’.

 Intanto al confine tra Italia e Francia aumenta la tensione. Nelle ultime ore, in risposta ai gravi fatti di Claviere, alcuni militanti di CasaPound hanno appeso uno striscione contro la gendarmeria e contro i migranti. ‘Gendarmerie & Refugees Not Welcome’, recita il manifesto. Le autorità non escludono il rischio che proprio dall’estrema destra possano essere promosse iniziative per il controllo del confine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com