Migranti, Mediterranee e Msf tornano in mare: l’avviso di Salvini

Le ong Sos Mediterranée e Medici Senza Frontiere sono tornate in mare con una nuova nave, l’Ocean Viking, per riprendere la ricerca e il soccorso di migranti nel Canale di Sicilia, davanti alle coste libiche. Lo hanno annunciato con un comunicato le stesse organizzazioni, che fino al dicembre 2018 operavano sulla nave Aquarius. L’Ocean Viking è salpata il 18 luglio e si sta dirigendo verso il Mediterraneo dove arriverà verso la fine della prossima settimana.

“Dal momento che le persone continuano a scappare dalla Liba attraverso una delle rotte più pericolose al mondo, e a causa dell’assenza di navi per il soccorso disponibili nel Mediterraneo, è stato un imperativo per Sos Med e MSF tornare in mare dopo la conclusione delle operazioni con l’Aquarius nel dicembre 2018. 426 persone sono morte dall’inizio dell’anno nel Mediterraneo nel tentativo di scappare dalla situazione di crescente conflitto in Libia e dalle condizioni deplorevoli dei centri di detenzione nel paese”, scrivono le due ong.

Critico il ministro dell’Interno Matteo Salvini che ha twittato così: “Adesso partono pure dal Mare del Nord per venire ad aiutare gli scafisti nel Mediterraneo, roba da matti… ONG avvisata, mezza salvata: in Italia non sbarcate”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com