Migranti, Macron: “Italia irresponsabile”. Conte: “Valuto di annullare la visita a Parigi”

Dopo il duro attacco del presidente francese Emmanuel Macron che denuncia “una forma di cinismo e di irresponsabilità” da parte dell’Italia sulla vicenda Aquarius, il premier italiano, Giuseppe Conte, starebbe valutando di disertare l’incontro in programma per venerdì prossimo.

“Le dichiarazioni intorno alla vicenda Aquarius che arrivano dalla Francia – si legge in una nota di Palazzo Chigi – sono sorprendenti e denunciano una grave mancanza di informazioni su ciò che sta realmente accadendo. L’Italia non può accettare lezioni ipocrite da Paesi che in tema di immigrazione hanno sempre preferito voltare la testa dall’altra parte”.  “Il governo italiano – si legge nella nota – non ha mai abbandonato le quasi 700 persone a bordo dell’Aquarius. La nave è stata sin da subito affiancata da 2 motovedette che hanno offerto tutto il supporto necessario. Preso atto del rifiuto di Malta a collaborare e a permettere lo sbarco delle persone, abbiamo accolto un inedito gesto di solidarietà arrivato dalla Spagna. Lo stesso gesto non è arrivato invece dalla Francia, che anzi ha più volte adottato politiche ben più rigide e ciniche in materia di accoglienza”.

 

Francia e Spagna attaccano Matteo Salvino ed il governo di Roma reo di aver chiuso i porti italiani alla nave Aquarius. Duro, durissimo il presidente francese Emmanuel Macron che denuncia “una forma di cinismo e di irresponsabilità” da parte dell’Italia.  Sulla stessa scia, Gabriel Attal, portavoce del partito di maggioranza francese La République En Marche del numero uno dell’Eliseo che, intervistato questa mattina dalla tv Public Sénat, ha definito la posizione di Roma “da vomitare”. E sulla stessa scia si schierano anche i socialisti europei che appellano il capo del Viminale come un “poveretto”. La Spagna che accoglierà la nave Aquarius minaccia Roma sulle conseguenze penali internazionali legate alla chiusura dei porti ai migranti africani.

Al coro di accuse si accodano anche i socialisti europei che per bocca del suo leader, Udo Bullmann, definisce quello dell’Italia un “cambiamento di politica internazionale non difendibile”. E attacca il ministro dell’Interno italiano definendolo ‘poveretto’. “Quello che fa Salvini che vuole dimostrare le proprie idee con la forza e a scapito di donne incinte dimostra quanto possa essere poveretto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com