Migranti, Galantino difende le Sprar: ‘Sono istituzioni straordinarie’

Viene ridotta la rete Sprar, il sistema dell’accoglienza diffusa gestito dai Comuni, mentre resta intatto quello emergenziale basato sui Centri di accoglienza straordinaria. E’ uno dei punti contenuti nel decreto immigrazione allo studio del governo che, secondo quanto trapelato nelle ultime ore, potrebbe essere unificato a quello sulla sicurezza.

‘Incontro utile, positivo, raccoglieremo alcune proposte e andiamo avanti spediti con i decreti sicurezza e immigrazione che saranno approvati lunedì in Consiglio dei ministri con il presidente Conte e Di Maio’, ha detto il vicepremier e ministro dell’interno Matteo Salvini sulla riunione di governo a Palazzo Chigi.

Il segretario generale della CEI, Nunzio Galantino, è intervenuto sulla questione prendendo le difese delle Sprar: ‘Sono istituzioni straordinarie’,  riporta il sito di Repubblica,  ‘perché il modo con cui sono stati garantite danno garanzie. Lì si guarda negli occhi la storia delle persone e diciamo che non bisogna fare interventi drastici’.

 Sul decreto che dovrebbe essere approvato lunedì dal Consiglio dei ministri, il monsignore ha voluto dire la sua: ‘Come accade in ogni nazione dipende da come questi vengono scritti. Se si scrivono per dovere di ricavare il massimo di profitto da certe parole o atteggiamenti e non si scrivono per un servizio alla persona quale sia la sua condizione e nazionalità. Insomma va valutato per l’obiettivo che si intende raggiungere’

Monsignor Galantino è ritornato anche sui 35 euro dati ai migranti, definendoli una bufala: ‘Lo Sprar non si fa all’aperto ma in un locale. Quindi per legge deve avere una sua consistenza, una cura e delle persone che lavorano all’interno e tutto questo non può essere fatto in nero. Se accade questo è giusto che il governo intervenga e punisca ma gli operatori che sono lì dentro sono italiani e vengono pagati con quei soldi come le utenze e il cibo tutto made in Italy. I soldi quindi restano tutti nella nostra nazione esclusi i €2,50 che vengono dati a queste persone’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com