Migrante ucciso per un cappello, fermato a Catania uno scafista

CATANIA. Due cittadini libici, accusati di associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, sono stati fermati dalla Polizia di Stato e dalla Guardia di Finanza di Catania. Uno dei due è anche sospettato di concorso in omicidio del giovane migrante della Sierra Leone che si rifiutò di consegnare un cappello a uno scafista durante una traversata verso l’Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com