Midterm e Trump: ‘Ora collaborazione con i Democratici. Via Jeff Sessions…’

Le elezioni di midterm hanno ridisegnato il Congresso americano: se il Senato rimane sotto il controllo dei Repubblicani, la Camera torna a maggioranza democratica dopo otto anni.

L’esito delle elezioni di metà mandato rischia di fare di Trump una cosiddetta ‘anatra zoppa’, non potendo contare sulla maggioranza di entrambi i rami del Congresso. In ogni caso, il capo della Casa Bianca commenta così i risultati: ‘È la vittoria del partito repubblicano più grande dai tempi di Kennedy. I repubblicani sono andati oltre ogni aspettativa, non c’è stata alcuna onda blu democratica. Ora si guarda già alle presidenziali del 2020, l’America sta rifiorendo mai come prima’.

 Trump si è presentato davanti ai giornalisti con una insolita cravatta blu, il colore dei democratici: ‘È stato un grande giorno, un giorno incredibile. Il partito repubblicano ha sfidato la storia aumentando la maggioranza in Senato e battendo in maniera significativa le attese per la Camera, nonostante i tanti soldi investiti dai donatori democratici e nonostante i media contro di noi. Penso di piacere alla gente, penso che alla gente piaccia quello che sto facendo’.

Il presidente degli Stati Uniti ha poi lanciato un appello al dialogo e alla collaborazione a Nancy Pelosi, la leader dei democratici alla Camera candidata a diventare speaker. ‘Lavoriamo insieme’, ha detto il presidente, il quale ha detto di non temere le potenziali indagini che i democratici potrebbero avviare dopo aver riconquistato la Camera: ‘Possono giocare a questo gioco ma noi possiamo giocare meglio, io di solito sono più bravo’.

Le dimissioni del ministro Nel frattempo, il segretario alla difesa Jeff Sessions si è dimesso con effetto immediato su richiesta di Donald Trump: ‘Ringraziamo Jeff Sessions, e gli auguriamo il meglio’, ha scritto via Twitter il presidente americano, annunciando che Matthew Whitaker, capo dello staff di Sessions, sarà temporaneamente ministro della giustizia ad interim.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com