METEO prossimi giorni: GELO RUSSO punta l’Europa centro orientale, CONSEGUENZE per l’Italia

Le conseguenze del riscaldamento stratosferico polare non hanno tardato a farsi sentire anche ai livelli troposferici, la divisione del vortice polare e lo scivolamento dell’aria artica verso il nord Europa ha  creato una profonda saccatura con annesso vortice sul Mare del Nord che nel corso dei prossimi giorni tenderà a scivolare verso sud-est. Le irruzioni di aria fredda verso le nostre latitudini non sono semplici da identificare specie quando si tratta di aria gelida continentale che è fredda soprattutto nei bassi strati ma con le ultime emissioni la tendenza comincia a delinearsi con sempre maggiore chiarezza. Il nucleo più freddo sarà ostacolato nella sua marcia verso ovest da una ripresa del flusso atlantico alle alte latitudini che spingerà tutta la configurazione verso l’Europa centro orientale. In sostanza l’anticiclone riuscirà a trovare un compromesso con le correnti gelide provenienti dalla Russia lasciandogli lambire l’Italia solo parzialmente e temporaneamente.

Il prosieguo della settimana, soprattutto la seconda parte, si preannuncia dunque caratterizzato da una maggiore presenza anticiclonica con tempo sostanzialmente stabile sull’Italia. Ci saranno tuttavia delle eccezioni, al Nord sulle Alpi confinali che continueranno a vedere nevicate fino a bassa quota e sulle Isole Maggiori, ma non prima di venerdì-sabato che si troveranno lungo la confluenza tra le correnti più fredde in arrivo da est e la massa più mite e umida associata all’anticiclone. L’interferenza potrà produrre dell’instabilità. Per quanto riguarda le influenze più dirette dell’irruzione gelida, a parte una diminuzione anche sensibile delle temperature soprattutto lungo il versante Adriatico, non sembra che possano esserci risvolti significativi in termini di precipitazioni nevose ma la situazione andrà valutata meglio nel corso dei prossimi aggiornamenti.

Circa Redazione

Riprova

Scuola: Zaia, in Veneto riapre il primo febbraio al 50%

“Lunedì riapriamo le scuole. E’ partita la lettera per aprire per tre settimane al 50%”. …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com