Meteo ‘pazzo’, la beffa dei ‘Giorni della Merla’

Iniziano gli ultimi tre giorni di gennaio, i cosiddetti ‘Giorni della merla’, da sempre indicati come quelli più freddi di tutto l’inverno. Si racconta che persino la merla, che un tempo aveva il piumaggio bianco, per ripararsi dal gelo andò a riscaldarsi in un camino e perciò il suo manto divenne per sempre nero per la fuliggine.

I Giorni della merla sono ritenuti da sempre una sorta di previsione della primavera: se questi tre giorni sono freddi, la primavera sarà calda e soleggiata. Al contrario, sarà piovosa e tarderà a manifestarsi.

 Ma questo pazzo meteo riserva qualcosa di più, fino ad arrivare a invertire le tradizioni in questo bizzarro inizio d’anno: “I giorni della merla, tradizionalmente il 29, 30 e 31 gennaio, non solo saranno caratterizzati da temperature sopra la media. Viceversa, i giorni della candelora, i primi di febbraio, quelli secondo cui potremmo avere temperature miti, saranno più freddi”.

 Secondo l’European Centre for Medium-Range Weather Forecasts, nei prossimi giorni l’alta pressione ora presente sull’Italia cambierà aspetto e acquisterà connotati sub-tropicali. Nel corso del weekend l’anticiclone nordafricano si avvicinerà all’Italia, e le temperature cominceranno una escalation a dir poco sbalorditiva, basti pensare che tra domenica 2 e lunedì 3 febbraio Milano toccherà i 15-16 C°, Roma 18 C°, mentre al Sud si supereranno i 20 gradi. Un clima decisamente anomalo, ma che ben presto muterà radicalmente. Il Centro Europeo prevede, infatti, il freddo in arrivo a partire dal 5 febbraio, un totale cambio di circolazione atmosferica. L’anticiclone delle Azzorre dall’oceano si innalzerà verso il Regno Unito e la Scandinavia e da qui si muoveranno impetuose correnti polari che raggiungeranno l’Italia. Sarà proprio tra il 5 e il 7 febbraio che si prevede un’irruzione di aria artica. Se ciò dovesse essere confermato il nostro Paese piomberebbe nell’arco di 24-48 ore in pieno inverno con la neve che potrebbe cadere fin sulle coste di Marche, Abruzzo e Molise.

Il team di Meteo.it avvisa che l`alta pressione presente sull`Italia, a parte qualche temporaneo cedimento, continuerà ad essere presente e anzi, nei prossimi giorni si rafforzerà ulteriormente acquistando addirittura connotati sub-tropicali. La conseguenza diretta sarà un costante aumento delle temperature che saliranno fino a raggiungere i 20-22°C al Sud e fino a 15-16°C a Firenze. Tutto ciò si concretizzerà nel weekend, con l`avanzata dell`anticiclone sub-tropicale che farà aumentare considerevolmente le temperature che andranno sopra la media di ben 10°.

Circa Redazione

Riprova

Perché disattivare il Bluetooth quando non serve

Le connessioni Bluetooth esistono da alcuni decenni: oggi, fitness tracker, cuffie, altoparlanti e dispositivi domestici …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com