Meteo Italia: ARRIVA LA PERTURBAZIONE DI SAN VALENTINO, porterà VENTO e TEMPORALI FUORI STAGIONE

AGGIORNAMENTO METEO ITALIA, ARRIVA LA ‘PERTURBAZIONE DI SAN VALENTINO’ – Fino a mercoledì compreso poche novità sull’Italia, lambita dal potente flusso atlantico che tanti danni ha portato sul Centro-Nord Europa. Avremo dunque tempo secco, in prevalenza soleggiato o a tratti parzialmente nuvoloso, con al più qualche nevicata sulle Alpi di confine. Andranno anche attenuandosi i sostenuti venti da Ovest-Nordovest nel corso di mercoledì. Tra giovedì e venerdì ci attendiamo invece il passaggio di una veloce perturbazione che riporterà qualche rovescio, anche a sfondo temporalesco, un nuovo rinforzo del vento e un calo delle temperature. Si tratterà tuttavia di un episodio fine a sé stesso, in quanto già dal weekend rimonterà nuovamente l’anticiclone, con prosecuzione di questo trend decisamente anomalo, che di invernale ha ben poco.

GIOVEDI’ ARRIVA QUALCHE ROVESCIO AL NORD –  Secondo gli ultimi aggiornamenti, tra sera e notte la perturbazione nord atlantica dovrebbe raggiungere il Nord portando a qualche pioggia o rovescio soprattutto sulle regioni di Nordest, Liguria orientale e nevicate su Alpi e Prealpi inizialmente oltre 1100-1500m ma con quota in calo sin sotto gli 800-1000m. Qualche fugace piovasco potrebbe interessare anche al Sardegna, mentre precipitazioni più incisive sono attese sull’alta Toscana in nottata. Non sono da escludersi locali brevi temporali fuori stagione in Valpadana.

VENERDI’ TOCCA AL CENTRO-SUD – Il fronte scivolerà con rapidità sul Centrosud portando qualche rovescio o temporale sparso, mentre al Nord e alta Toscana sarà praticamente tutto finito sin dal mattino. Ad ogni modo entro fine giornata anche sul resto del Paese le precipitazioni andranno attenuandosi con residui fenomeni all’estremo Sud. Il tutto verrà accompagnato da un calo delle temperature che tuttavia sarà più avvertibile in montagna e in generale sul versante adriatico. Su Nordovest e tirreniche infatti i venti di caduta alpini e appenninici potranno invece favorire temperature diurne ancora miti per il periodo. La ventilazione infatti tornerà a farsi sostenuta dapprima da Ovest-Sudovest poi da Nord con mari mossi o molto mossi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com