Meteo: il vortice Igor è alla massima potenza

Dopo un weekend non troppo stabile, il vortice Igor acquisterà ulteriore vigore. Il momento peggiore sarà tra lunedì 8 e martedì 9 maggio, quando toccherà la massima potenza e porterà ancora nubifragi su tutta la penisola.

L’alta pressione delle Azzorre, in posizione anomala per il periodo, si colloca nei pressi dell’Islanda e si collega con l’asse Francia-Baleari a un campo anticiclonico nordafricano. Dal bordo orientale di questa unione anticiclonica, scende aria fredda direttamente dal mare di Barents che ben presto raggiungerà l’Italia.

Di conseguenza il tempo peggiora dapprima sull’arco alpino, poi in Lombardia e quindi in Emilia Romagna, con rovesci e temporali.

Le precipitazioni si spingeranno anche al Centro-Sud, con temporali soprattutto sugli Appennini, dove non mancheranno anche i nubifragi.

Non si escludono locali grandinate o colpi di vento improvvisi. I venti spireranno da Maestrale, impetuosi sul Mar di Sardegna, ma poi inizieranno a girare da Bora.

Con i venti di Bora nuove piogge e temporali interesseranno l’Emilia Romagna, l’arco alpino orientale e raggiungeranno il Centro-Sud, specie il Lazio, la Sardegna orientale, la Campania e la Calabria.

Per quanto riguarda le temperature, in questi giorni valori termici saranno in diminuzione, soprattutto al Centro-Sud, dove non si supereranno i 19°-20°C.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com