Merkel: “No agli Eurobond”. Borse europee in caduta libera

Il nuovo no di Angela Merkel agli eurobond affonda le borse europee. Da Londra a Parigi domina il segno negativo ma è Milano a far registrare, almeno per ora, le perdite maggiori. Al giro di boa Piazza Affari lascia sul terreno circa il 3% mentre il differenziale tra Btp decennali e bund tedeschi schizza oltre quota 440, dopo un’apertura a 421 punti. Merkel: No agli eurobond. La cancelliera tedesca Angela Merkel a Berlino, intervenendo alla 12/ma conferenza del Consiglio dello Sviluppo sostenibile, boccia ancora una volta gli eurobond. “Lo dico apertamente: quando penso al Consiglio di giovedì prossimo a Bruxelles mi preoccupa che si parlerà assolutamente troppo di tutti i possibili modi per condividere il debito, e troppo poco di migliorare i controlli e di misure strutturali”. Insomma per il capo del governo tedesco bisogna puntare principalmente “alle riforme strutturali” e non pensare solo al debito pubblico. “E’ avventuroso parlare di crescita sostenibile senza pensare al rigore di bilancio”, ribadisce con forza la Merkel. Il lunedì nero delle Borse. Le piazze europee dopo un avvio in flessione accelerano la caduta verso il basso. A vestire la maglia nera è Milano trascinata verso il segno meno dalla speculazione sui titoli bancari. A meno di una ora dalla chiusura Piazza Affari fa registrare un preoccupante meno 3,89%. E’ sul settore bancario che si concentrano maggiormente le vendite: Unicredit perde circa il cinque per cento seguita da Monte Paschi e BPM. Male anche Banco Popolare, Intesa Sanpaolo, Ubi e Mediobanca. Numeri che fanno schizzare verso l’alto il differenziale tra bund e btp tedeschi. Lo spread supera quota 440 con il rendimento al 5,90%. Male i Bonos che sfondano il muro dei 500 punti con un tasso del 6,51%.

Circa admin

Riprova

Rivoluzione per la patente della moto: addio all’esame

Per avere la patente A3 non sarà più necessario sostenere la prova pratica o l’esame …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com