Meloni: ‘Norma per un fisco più collaborativo su accertamenti’

C’è “un ulteriore importante provvedimento, un decreto legislativo sulla disciplina dell’accertamento fiscale favorendo la partecipazione del contribuente per un fisco più collaborativo con il contribuente senza abbassare la guardia sulla lotta all’evasione fiscale”. Lo ha detto la premier Giorgia Meloni al termine del Cdm in merito al decreto legislativo, in attuazione della delega fiscale, in materia di accertamento tributario e di concordato preventivo biennale.

“Concordato è un segno di fiducia dello stato verso i contribuenti. Un accordo che si fa a monte con lo Stato. Noi interveniamo per contrastare l’evasione con strumenti informatiche digitali ovviamente tutelando la privacy”, ha affermato Meloni.

“Abbiamo razionalizzato e semplificato tutta l’attività di accertamento” e non si farà “nessuno sconto, nessun condono come qualcuno sostiene”. Lo ha detto il viceministro dell’Economia Maurizio Leo presentando in conferenza stampa il decreto legislativo sul fisco approvato in cdm. Nello specifico del concordato preventivo biennale, il viceministro ha puntualizzato: “non facciamo nessun favore agli evasori”. “Questo provvedimento è il quinto di attuazione della riforma fiscale varato da questo governo. E’ importante perché vuole cambiare il passo nei rapporti tra fisco e contribuente”, ha aggiunto.

La premier Giorgia Meloni ha annunciato anche una “riforma molto importante sul tema disabilità che cambia l’approccio alla disabilità” e “mette le persone al centro con obiettivo di consentire loro di vivere e partecipare alla vita sociale secondo un principio di uguaglianza”, ha detto Meloni.

Circa Redazione

Riprova

Municipalità, stipendi da 4.000 euro per vicepresidenti e assessori. A Napoli il decentramento è fallito, abolite le municipalità!

‘ Municipalità: stipendi da 4.000 euro per vicepresidenti e assessori A Napoli il decentramento è …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com