Caso Mediatrade. Silvio Berlusconi è stato prosciolto

Tutti a processo, tranne Silvio Berlusconi. Rinviati a giudizio il figlio PierSivlio e il presidente di Fininvest Fedele Confalonieri. E’ questo l’esito dell’udienza preliminare sul caso Mediatrade che vedeva 12 persone sul banco degli imputati a partire dal presidente del Consiglio fino ad arrivare ai vertici di Mediaset. Il gup di Milano, Maria Grazia Vicidomini, ha ritenuto che le prove raccolte a carico del premier, accusato di frode fiscale fino al 2009 e di appropriazione indebita fino al 2006, non siano sufficienti a giustificare l’avvio di un processo penale a carico del capo del governo. Diverso il destino degli altri imputati che saranno tutti processati. Pier Silvio Berlusconi e Fedele Confalonieri devono rispondere di frode fiscale. Gli altri 9 imputati sono accusati a vario titolo di frode fiscale, appropriazione indebita e in qualche caso anche di riciclaggio. Il processo inizierà il prossimo 22 dicembre davanti ai giudici della seconda sezione penale del tribunale di Milano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com