Mediatrade, i pm: tre anni e due mesi per Pier Silvio Berlusconi

Al termine della sua requisitoria il pm di Milano,  Fabio De Pasquale, ha chiesto la condanna a tre anni e due mesi di carcere per il vicepresidente di Mediaset, Pier Silvio Berlusconi e a tre anni e quattro mesi per il presidente della stessa societa’, Fedele Confalonieri, nell’ambito del processo sul ‘caso’ Mediatrade Entrambi sono accusati di frode fiscale. Complessivamente i pm Fabio De Pasquale e Sergio Spadaro hanno chiesto condanne tra i due e i cinque anni di reclusione nel processo Mediatrade, nato da una ‘costola’ di quello sui diritti televisivi che ha portato alla condanna definitiva per Silvio Berlusconi a quattro anni. Tre anni e otto mesi sono stati sollecitati per Frank Agrama, ritenuto dalla Procura il “socio occulto” dell’ex premier nella compravendita dei diritti per il piccolo e grande schermo e tre anni e due mesi sono stati chiesti per l’ex manager di Finivest Daniele Lorenzano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com