Maurizio Barracco, vice presidente della Banca di Alessandria, firma accordo tra la Federico II di Napoli e governo egizziano e l’AlexBank

Maurizio barracco - Banca d'AlessandriaOggi 25/11 in occasione del Business Council, tra il Vice Presidente della Banca di Alessandria in Egitto Gruppo Intesa San Paolo, Dott. Maurizio Barracco, l’Università di Napoli Federico II rappresentanta dal Presidente dell’Lupt ed il Ministro dell’Industria, Mounir Fakhry Abdel Nour del Governo egiziano è stato firmato l’accordo in cui l’Università di Napoli fornirà il “MEMORANDUM OF UNDERSTANDING ON INDUSTRIAL COOPERATION AND PROMOTION OF PARTNERSHIPS” (MoU) per aiutare l’evoluzione delle piccole e medie imprese in Egitto. I corsi si terranno nelle oltre 170 sedi sparse in Egitto della Banca di Alessandria.

Le parti hanno individuato i seguenti settori di cooperazione:
Sviluppo di una serie di materiali di alfabetizzazione finanziaria finalizzato a promuovere le PMI i vantaggi di essere sopraelevata e la necessità di formalizzare le loro pratiche commerciali
Sviluppo ed esecuzione di un determinato numero di workshop e seminari locali e internazionali per migliorare le competenze tecniche e manageriali delle PMI esistenti e potenziali
Esplorare le opportunità di condivisione delle conoscenze transfrontaliera, tecnico e visite alle migliori pratiche e le missioni tra i due paesi
Esplorare lo sviluppo di un portale digitale, co-sviluppato tra tutte le parti per servire come una risorsa funzionale per le PMI di accedere a modelli di business, esercitazioni e casi di studio
Altri programmi e strumenti per promuovere la crescita, la competenza e lo sviluppo delle piccole e medie imprese in Egitto
In virtù di questo protocollo d’intesa un comitato misto (JC), verrà creato composto da un rappresentante di ciascuna delle parti, di essere nominato in un secondo momento a gestire congiuntamente, sviluppare e realizzare gli obiettivi ei settori di cooperazione di cui in questo MOU.
La JC stabilirà un calendario di incontri che si terrà in Egitto, su base trimestrale, con la partecipazione di tutte le parti necessarie di persona o tramite canale elettronico.
La JC avrà la missione di istituire un programma annuale e dei progetti e delle azioni per perseguire gli obiettivi del presente protocollo d’intesa, e per valutare lo stato della cooperazione bilaterale nei settori individuati.

 
L’attuazione di questo protocollo d’intesa non interesserà gli obblighi soddisfatti da Italia come membro dell’Unione europea.

Questo protocollo d’intesa entra in vigore al momento della firma di entrambe le parti e resterà in vigore per un periodo di tre (3) anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com