Mantovano, bambino di tre anni sepolto dal mangime: è morto

Tragedia in provincia di Mantova, dove un bambino di tre anni è stato letteralmente sepolto dal mangime ed è morto. Il piccolo si trovava nei pressi di un silos che è crollato, e il contenuto lo ha travolto senza lasciargli scampo.

 L’incidente è avvenuto nel pomeriggio di domenica 4 agosto a Pegognaga (Mantova). Per cause ancora da chiarire, uno dei silos di un’azienda del luogo è crollato travolgendo le persone che si trovavano nelle vicinanze. La struttura ha travolto anche Giovanni Veneri, di appena tre anni, che si trovava con il suo papà, anch’egli rimasto coinvolto nell’incidente. Per il piccolo Giovanni non c’è stato nulla da fare. Il bambino è stato sepolto dal mangime che ha invaso tutta l’aia e dovrebbe essere morto per soffocamento, una versione che sarà ufficializzata dai medici almeno per quanto riguarda le cause dell’assurdo e tragico decesso di un bambino di tre anni.

 Al momento dell’arrivo dei soccorritori, il piccolo era in arresto cardiaco e presentava i segni di un evidente trauma cranico. Inutile purtroppo la corsa in ospedale, dove è morto senza che i medici potessero fare nulla per salvarlo. Anche il padre del bambino è stato portato in ospedale. Le sue condizioni sono gravi ma non è in pericolo di vita.

Sul caso indagano gli inquirenti. Il primo passo sarà quello di verificare le cause del crollo della struttura. In un secondo momento si procederà probabilmente con l’analisi relativa alla sicurezza dell’azienda, per accertarsi che tutte le norme fossero rispettate al momento del tragico incidente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com