Manovra, Fioramonti tentato dalle dimissioni. Salvini attacca

Il governo Conte Bis potrebbe perdere un ministro dopo il via libero del Senato alla Manovra: secondo quanto scrive ‘La Repubblica’, il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Lorenzo Fioramonti sarebbe tentato dalle dimissioni, dal momento che la Legge di bilancio si è chiusa con risorse per 2 miliardi invece dei 3 chiesti dal ministro. A spiccare sono l’assenza dell’università e i pochi milioni per la ricerca.

Lorenzo Fioramonti aveva detto a proposito dei finanziamenti per l’istruzione: “Se non ci sono i soldi mi dimetto”.

Il leader della Lega Matteo Salvini, sul suo profilo ‘Twitter’ ufficiale, ha condiviso l’articolo di ‘La Repubblica’ e commentato: “Via i crocifissi dalle classi, tassa sulle merendine, e adesso manca pure un miliardo… Ministro, si dimette come promesso vero?!?”.

Il ministro Fioramonti, nella giornata odierna, ha fatto visita a L’Aquila, dove il Sindaco Pierluigi Biondi ha chiesto maggiori attenzioni da parte del governo.

Fioramonti, come riporta ‘Ansa’, ha dichiarato a tal proposito: “Su L’Aquila ci saranno interventi. Devo dire nonostante la nostra interlocuzione con il Parlamento, il sindaco ci aveva giustamente chiesto di poter sostenere emendamenti, in Legge di Bilancio, che andassero a rafforzare gli interventi sulla ricostruzione dell’Aquila in generale, non parliamo quindi di scuole”.

Ancora Fioramonti: “Noi ci siamo fatti portavoce e cinghia di trasmissione con l’intero esecutivo e il Parlamento. Purtroppo questi emendamenti non sono stati approvati nelle versione finale della Legge di Bilancio abbiamo fatto quello che potevamo, ma non li approviamo noi gli emendamenti ma il Parlamento”.

Circa Redazione

Riprova

PENSIONI. DAMIANO: “TAGLIO RIVALUTAZIONE PARTA DA 8 VOLTE MINIMO”

“Il taglio alla rivalutazione delle pensioni, dice il Governo, riguarda quelle più alte. Che cosa …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com