Måneskin e Iggy Pop, confermato il duetto: I Wanna Be Your Slave senza confini

Non è bastato il successo al Festival di Sanremo e a Eurovision.  La fame di musica dei Måneskin non si è placata fino all’incontro virtuale con Iggy Pop, che ha fornito loro un primo antipasto rock tutto da gustare e che ha il sapore di I Wanna Be Your Slave.

La traccia dei record contenuta nell’album Teatro D’Ira è diventata un duetto, da lanciare dopo la conquista della vetta della chart americana nella sezione hard rock. E, per l’occasione, è stato scomodato un mostro sacro della musica internazionale che ha anticipato la collaborazione mostrandosi sul loro profilo Instagram, durante una diretta travolgente.

A pensarci bene, ci sarebbe da non crederci. Quei ragazzi così giovani, così talentuosi e così alla ricerca di un posto nel mondo della musica ormai saturo di proposte sono arrivati fino alle orecchie del leader degli Stooges, che non ci ha pensato due volte e ha accolto con entusiasmo il nuovo progetto del gruppo romano.

E, a volerci scommettere, Iggy Pop non avrebbe mai accettato una collaborazione se non avesse creduto nel valore dei Måneskin. Il carniere dei suoi duetti, infatti, fa tremare le ginocchia e non solo per David Bowie ma anche per i Simple Minds e i Green Day, Alice Cooper, i New Order e i Queen Of The Stone Age. Eppure, i “nostri” ragazzi sono stati capaci di regalargli una grande carica di entusiasmo, come ha confermato lui stesso su Instagram.

Sulla nota stampa per il lancio del singolo, le prime impressioni del gruppo su questo duetto monumentale: “È stato un onore lavorare con Iggy Pop. Sentirlo cantare ‘I Wanna Be Your Slave’, sapere che gli piace la nostra musica e vedere un artista del suo calibro così disponibile nei nostri confronti è stato emozionante. Siamo cresciuti ascoltando le sue canzoni ed è anche merito suo se abbiamo deciso di formare una band. È stato bellissimo avere avuto la possibilità di conoscerlo e fare musica insieme”.

Questa notizia non arriva del tutto inaspettata e segue la scia del successo riscosso dal singolo, che ha fatto il giro del mondo ben prima di raggiungere l’airplay radiofonico. Il videoclip che lo accompagna invita a sfidare tutti i pregiudizi legati alla sessualità. Per l’occasione, Damiano ha rivisto anche il suo look, presentandosi con un nuovo taglio.

Circa Redazione

Riprova

La scuola secondaria intitolata a Rol

Gustavo Adolfo Rol: un personaggio misterioso e controverso, ma celebre e importante per la città …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com