Mamma iperprotettiva. La Cassazione ne decide la condanna

Anche proteggere eccessivamente i propri figli, è sinonimo di reato. A deciderlo, la Cassazione di Bologna, che ha condannato ad un anno e 4 mesi di reclusione una mamma che riempiva di attenzioni il figlio (6 anni) ritardandone la regolarità dello sviluppo. Condannato anche il nonno. Per i giudici ”l’iperprotezione e l’ipercura” costituiscono reato di maltrattamenti. Elisa G., mamma del bimbo, e il nonno, Giggetto G., hanno contestato la condanna per maltrattamenti inflitta dal gup del tribunale di Ferrara nel 2007 e confermata dalla Corte di Appello di Bologna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com