Maltempo: trovato morto runner scomparso. Due persone salvate dal fango

Prosegue l’ondata di maltempo sul nord Italia. Due persone rimaste intrappolate nella loro abitazione invasa da fango e detriti, sono state tratte in salvo dai vigili del fuoco a Castelveccana (Varese), località Battistone. Si tratta di una coppia di anziani la cui abitazione è stata travolta dall’acqua a causa del maltempo. Al momento entrambi risultano in buone condizioni di salute.

È stato trovato morto il runner disperso dal tardo pomeriggio di ieri a Luvinate (Varese). I vigili del fuoco e il 118 hanno recuperato poco fa il corpo, sul greto di un torrente in una località nei pressi di via San Vito. L’uomo, F.M. di 61 anni, scomparso da Barasso (Varese) probabilmente è stato sorpreso dal forte temporale che ieri ha provocato allagamenti e smottamenti, e potrebbe essere caduto o essere stato travolto dall’acqua.

Allerta maltempo in Valtellina e Valchiavenna, per violente precipitazioni di carattere piovoso. È tornata a essere chiusa la strada per Chiareggio, in Valmalenco, dove questa estate una frana ha causato la morte di tre turisti della provincia di Varese. Chiusa, in Alta Valle, anche la provinciale 27 per l”elevato rischio smottamenti fra le località Aquilone e Tola, nel territorio comunale di Valdisotto (Sondrio). In Valchiavenna una forte grandinata ha reso bianche le strade di San Cassiano. Ovunque crollo di parecchi gradi delle temperature. Neve al ghiacciaio dello Stelvio, dove sino al primo novembre restano aperti gli impianti di risalita nella ski-area per la pratica dello sci estivo iniziato ai primi di giugno.

Prime nevicate sulle Alpi Piemontesi e, in particolare, sulle Alte Valli di confine fino ai 1.700-2.000 metri. Imbiancata Sestriere, la neve ha raggiunto anche Prali. E’ l’effetto dell’aria fredda che si sta riversando sulla pianura Padana, sotto forma di venti di Fohn, associata ai fronti nuvolosi in arrivo sulla regione. Secondo le previsioni di Centro Meteo Piemonte, i fiocchi di neve si spingeranno nelle prossime ore fino ai 1.000-1.400 metri sui settori di confine nord-occidentali del Piemonte, con spolverate possibili su alte valli verso la Francia e fiocchi più abbondanti sopra i 1.500-2.000 metri. Previsti accumuli nell’ordine dei 5-10 centimetri; i fenomeni risulteranno decisamente più abbondanti sui versanti alpini esteri francesi e sulla Svizzera. (

Problemi con il maltempo si sono verificati nella notte nella Valdelsa fiorentina. In particolar modo a Certaldo (Firenze) si sono allagate molte strade ed è stato chiuso un sottopasso. Durante la notte protezione civile e volontariato sono entrati in azione per svuotare con le idrovore scantinati e magazzini allagati. Problemi anche lungo la regionale 429 a Zambra, nel comune di Barberino e Tavarnelle (Firenze), dove la strada ha subìto forti allagamenti. A Castelfiorentino (Firenze) minori i disagi ma si sono registrati problemi con la pubblica illuminazione in alcuni punti della cittadina, tra cui alla rotatoria di Granaiolo sulla nuova 429 che è rimasta spenta per alcune ore. Sono circa 40 gli interventi effettuati dai vigili del fuoco durante la notte a causa del forte temporale che si è abbattuto su Arezzo e provincia. Si tratta in prevalenza di alberi caduti e tegole pericolanti. Le zone maggiormente colpite sono state quelle del capoluogo Arezzo dove si segnalano alberi sradicati e allagamenti, le frazioni di San Leo e Quarata e, per quanto concerne le vallate, Valdarno e Valtiberina. Non si segnalano persone coinvolte e al momento rimangono, informano i vigili, da concludere 15 interventi sul territorio.

Una tromba d’aria si è abbattuta questa mattina a Salerno, provocando ingenti danni soprattutto nel quartiere Torrione, zona orientale della città. Decine di alberi sono stati sradicati dalla furia del vortice che, dopo essersi formato in mare, si è spostato verso terra. Ingenti i danni provocati sia agli arredi dei locali che alle abitazioni e alle auto parcheggiate in strada o quelle che erano in transito. In frantumi anche il vetro della porta di un bus che è stato colpito da un oggetto trasportato dal vento. Disagi anche alla viabilità a causa della chiusura di alcune strade che danno accesso al centro cittadino. Grande lavoro per gli agenti della polizia locale e per i vigili del fuoco. Il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli sta effettuando un sopralluogo nelle zone maggiormente colpite dal maltempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com