Mafia: tassista ucciso su sagrato chiesa di Gela, 3 arresti

Arrestati mandanti e autore materiale dell’omicidio del tassista Domenico Sequino, commesso a Gela il 17 dicembre 2015. I carabinieri del Reparto Territoriale di Gela, nella cittadina del Nisseno, a Palermo e a Prato, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip di Caltanissetta su richiesta della Direzione distrettuale antimafia, nei confronti di tre persone, accusate, in concorso, di omicidio aggravato commesso con modalita’ mafiose.

In particolare, i tre arrestati, ritenuti contigui al clan mafioso degli Emmanuello, sono gravemente indiziati del delitto commesso a colpi di pistola alle 19.45 del 17 dicembre di quattro anni fa, sul sagrato della chiesa madre di Gela. Secondo le indagini, l’omicidio sarebbe maturato nell’ambito di contrasti di natura economica e per l’intromissione della vittima, legata alla famiglia mafiosa dei Rinzivillo, negli affari illeciti del gruppo rivale.

Circa redazione

Riprova

Sicilia e Fava: ‘Disparità inaccettabile per parenti vittime di mafia. governo regionale intervenga’

“Auspichiamo che in tempi brevissimi il governo regionale intervenga risolvendo l’incomprensibile diversità di trattamento tra …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com