Mafia, madre Attilio Manca: “Ucciso per aver operato Provenzano”

“Attilio il giorno 11 Febbraio, di mattina doveva effettuare un intervento a Villa Valeria assieme al dottor De Vecchis; la sera aveva invitato a cena il professor Ronzoni, primario del Policlinico Gemelli, a cui era legatissimo. Non si presenta ad entrambi gli appuntamenti perchè, secondo la procura di Viterbo , preferisce rimanere a casa a farsi l’eroina. Mi chiedo: perchè hanno tanta paura di far emergere la verità su Attilio? Perchè hanno prodotto prove false, a cominciare dall’esame tricologico, effettuato anni dopo la morte di Attilio e senza che noi ed i nostri legali fossimo avvisati?”.

A porre queste domande su Fb è Angela Manca, madre di Attilio Manca, il medico trovato cadavere nella sua abitazione di Viterbo, nel 2004, che secondo la famiglia e i suoi legali sarebbe una vittima di mafia. “Io so che il pentito barcellonese Carmelo D’ Amico, che ha detto che Attilio è stato ucciso per aver assistito Bernardo Provenzano – prosegue la mamma di Attilio Manca – è molto attendibile e tutto quello che ha detto fino ad oggi è stato regolarmente verificato. Che motivo avrebbe a mentire sull’omicidio di Attilio?”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com