Mafia: intimidazione a pm Dda Messina

“Esprimo la mia solidarietà e quella di tutta la Fai nei confronti del pm della Dda di Messina Vito Di Giorgio per il vile gesto di cui è stato vittima”. A dirlo è Giuseppe Scandurra, presidente nazionale della Federazione delle associazioni antiracket e antiusura commentando la notizia pubblicata dalla Gazzetta del Sud dell’intimidazione subita dal magistrato.

Ieri sono state disegnate delle croci sulla porta di casa, sul box auto e sulla cantina del pm. “Da anni Di Giorgio – prosegue Scandurra – è riuscito con ottimi risultati a sgominare alcune delle più importanti famiglie mafiose della città e della provincia di Messina. E’ uno dei magistrati che hanno inciso in modo significativo nella lotta alla mafia. Siamo certi che le forze dell’ordine riusciranno presto a scoprire i colpevoli di questo vile atto intimidatorio”.

Circa redazione

Riprova

Reati contro la P.A.: undici arresti e sequestrati 8,2 mln

Con l’accusa, a vario titolo, di aver commesso reati contro la pubblica amministrazione e contro …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com