Macri perde le primarie, crolla borsa argentina

La Borsa di Buenos Aires scivola in profondo rosso. L’indice Merval cede il 30% a 31.078 punti dopo la sconfitta del presidente Mauricio Macri alle primarie. Il cambio peso contro dollaro è fermo a quota 56, in calo del 26% rispetto alla chiusura della scorsa settimana.

Il presidente Mauricio Macri ha subito una dura sconfitta nelle elezioni primarie svoltesi in Argentina in vista delle presidenziali del prossimo 27 ottobre, ampiamente superato dal candidato dell’opposizione peronista Alberto Fernandez. Con il 100% delle schede scrutinate la coalizione ‘Fronte di tutti’ di Fernandez e dell’ex presidente Cristina Fernandez de Kirchner ha raccolto 10,6 milioni di voti (48,86%), mentre la coppia Macri-Miguel Angel Pichetto di ‘Insieme per il cambiamento’ ha ottenuto 7,2 milioni di voti (33,27%).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com