Il presidente della Camera Roberto Fico, durante il convegno "L'economia del benessere: la rivoluzione possibile" presso la sala della Regina di palazzo Montecitorio, Roma, 7 marzo 2019. ANSA/ALESSANDRO DI MEO

M5s e Fico, ‘Ripartiamo più forti di prima’

Nel M5s “spero vada tutto per il meglio. Stiamo lavorando per l’orizzonte 2050, non a guardare il passato ma a quello che sarà. Su questo il Movimento è compatto e unito”. Lo ha detto Roberto Fico nel corso della cerimonia del Ventaglio.

“Adesso abbiamo in votazione a breve lo Statuto, il presidente. Credo potremo partire nel modo migliore, abbiamo tante idee e tanta voglia -ha aggiunto il presidente della Camera-. Sento tanti detrattori dire il Movimento è in difficoltà, è finito. Ci siamo ripresi mille volte e siamo qui, andremo avanti nel modo migliore possibile”.

“Sono contento del dibattito interno, profondo, con scontri. Adesso partiamo più forti di prima con un’esperienza più grande e importante”.

“Ho sentito la proposta di Bonomi e non mi trovo d’accordo”. Non aggiunge altro, durante la cerimonia del Ventaglio con i giornalisti, il presidente della Camera, Roberto Fico, per bocciare la proposta di Confindustria sul Green pass obbligatorio nei luoghi di lavoro. “Il governo sta lavorando – ha proseguito Fico intervenendo in Aula a Montecitorio – Vedremo cosa verrà fuori dalla cabina di regia”. Il presidente 5 Stelle ha quindi spiegato: “Mi pare sui generis l’idea che uno per andare a lavorare deve esibire il green pass. Ci sono altri modi. Non voglio forzature. Se diciamo che il vaccino è obbligatorio è una questione. Ma se non si è arrivati alla obbligatorietà e c’è un obbligo indiretto determinato dall’obbligo di green pass per fare determinate cose, allora – chiarisce –  il dibattito deve essere chiaro all’interno del governo e del Parlamento”.

Il presidente della Camera ha poi fatto sapere di essere stato già vaccinato con entrambe le dosi. “I vaccini – ha sottolineato – sono una strada assoluta dalla pandemia ed è molto importante poter essere il più vicino possibile ai cittadini con l’informazione. La campagna vaccinale sta andando bene. Ma in un momento difficile per il Paese le forzature sono uno sbaglio”. E per quanto riguarda i parlamentari e, più, in generale, tutti gli eletti a carichi istituzionali? Il presidente della Camera non sembra favorevole alla proposta avanzata da alcuni parlamentari di prevedere il Green Pass per entrare in Parlamento:  “Non mi sento molto vicino alla posizione di chi dice qui dentro si entra solo con quel documento”. E – rispondendo ai giornalisti – ha sostenuto anche che “è impossibile chiedere ai parlamentari chi si è vaccinato e chi no”.

Nel corso dell’incontro con la stampa il presidente Fico ha parlato anche della riforma della giustizia. “Non c’è dubbio che da presidente della Camera sempre preferisco iter parlamentari normali e senza che venga posta la questione delle fiducia, ma con una discussione completa”, ha riposto Fico a chi gli chiedeva come vedrebbe l’apposizione della fiducia sulla riforma della giustizia penale. “Mi interessa – ha aggiunto – che ci sia una discussione approfondita sulla riforma in commissione. Ho ascoltato le audizioni di Gratteri e Cafiero De Raho.  Auspico un accordo”. E il referendum della Lega e dei Radicali?  “Tutto quello che può essere risolto in Parlamento va risolto. Io auspico di risolvere tutto nelle Aule parlamentari”.

Circa Redazione

Riprova

Giustizia: M5S dimentica Bonafede e canta vittoria

“Sulla riforma della giustizia il Movimento cinque stelle ha vinto una battaglia durissima, combattuta da …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com