Londra 2012: torcia giunge oggi in Inghilterra

La fiaccola olimpica è arrivata in Inghilterra. Atterrata all’aeroporto di Helston, domani mattina comincerà il suo viaggio per la Gran Bretagna. Prima tappa da Land’s End a Plymouth. Poi in giro per 70 giorni e oltre 13mila chilometri, fino ad arrivare il 21 luglio a Londra: un breve giro turistico per la città e il 27 luglio il grande ingresso nello Stadio Olimpico per la cerimonia di apertura dei Giochi della XXX Olimpiade moderna. Non sarà un viaggio semplice né tranquillo. I problemi che la fiaccola dovrà affrontare sono molti, quante le tappe, oltre cento, che toccherà nel suo tour britannico. Già il suo arrivo ha suscitato più di qualche perplessità. La fiaccola è stata accesa il 10 maggio nella città di Olympia, sede degli antichi giochi, in una cerimonia in cui undici sacerdotesse le hanno donato il fuoco ponendola al centro di uno specchio concavo che convoglia raggi solari. Una cerimonia quest’anno resa possibile solo dagli sponsor, visto che lo sport greco non ha neppure i soldi per mandare gli atleti a Londra. La fiaccola ha poi intrapreso un mesto viaggio per due settimane in giro per il Paese simbolo della crisi e delle devastazioni del neoliberismo. Durante il percorso è stata accolta da proteste e manifestazioni, tanto che i politici locali hanno evitato di presenziare alle cerimonie ufficiali previste per ogni tappa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com