L’Olanda restituisce alla Sicilia 38 reperti archeologici

Illecitamente sottratti nel 1957, oggi, Il museo di Amsterdam ha restituito alla Sicilia 38 reperti archeologici. I manufatti erano stati ritrovati sui fondali di Secca di Capistello, a Lipari, e portati illegalmente in Olanda. Una volta riconosciuti dagli esperti, in mostra presso il Museo di Amsterdam, la vicenda venne segnalata al Nucleo Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale e alla Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto. Oggi è avvenuta ufficialmente la restituzione alla presenza del professor Wim Hupperetz, direttore del Museo Allard Pierson di Amsterdam, l’assessore regionale ai Beni culturali, Alberto Samonà, la Soprintendente del Mare, Valeria Li Vigni, e il comandante del Nucleo Tutela del Patrimonio culturale dei carabinieri Gianluigi Marmora. I beni presto faranno parte di una mostra dedicata a Sebastiano Tusa, ex assessore ai Beni culturali, morto nell’incidente aereo in Etiopia nel 2019.

Circa redazione

Riprova

Caporalato: dieci ore lavoro a 100 euro al mese, 24 indagati

Sei caporali reclutavano personale in nero, e lo obbligavano a montare sistemi di irrigazione in …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com