Inter's Adem Ljajic jubilates after scoring the goal during the Italian Serie A soccer match FC Inter vs Genoa CFC at Giuseppe Meazza stadium in Milan, Italy, 05 December 2015. ANSA/DANIELE MASCOLO

Ljajic e difesa di ferro, ecco le armi scudetto dell’Inter

L’Inter resta solitaria in vetta, trova la qualità del gioco che finora mancava e si candida seriamente nella lotta scudetto. La continuità dimostrata dai nerazzurri manca ancora alle avversarie.  Il Napoli fallisce a Bologna e la Roma continua a perdere terreno. Fiorentina e Juventus, che stanno recuperando i punti di svantaggio, si affronteranno domenica prossima in una sfida che può permettere all’Inter,  in trasferta a Udine sabato sera, di prendere il largo. Un passo alla volta, un gol alla volta,  ben otto le partite vinte di misura, Mancini è riuscito a creare un gruppo unito che non dipende dalle individualità dei singoli. L’Inter segna poco, ma in gol è già andata quasi mezza rosa. Ben undici i marcatori che hanno firmato il tabellino, a dimostrazione che ogni elemento può fare la differenza. È la forza dell’Inter che riesce a vincere nonostante continui la crisi del suo bomber. Icardi fatica, è rimasto in panchina anche contro il Genoa, ma a illuminare la serata ci ha pensato Ljajic. Il serbo è motivato, si sta prendendo la sua personale rivincita con la Roma, ha più fiducia nelle sue capacità e ieri ha segnato il gol vittoria. Tra Ljajic e Jovetic l’intesa aumenta di partita in partita.  Amici fuori dal campo e affiatati in gara.

Circa Roberto Cristiano

Riprova

Il PNRR minacciato dall’instabilità politica

E’ sempre più probabile che alle prossime elezioni politiche venga fuori un quadro politico caratterizzato …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com