Livorno, 76enne trovata morta in sacco a pelo: un arresto per omicidio

Svolta nell’inchiesta per la morte di Maria Simonetta Gaggioli, 76 anni, la donna trovata morta sul ciglio di una strada dentro a un sacco a pelo in un fosso lungo la Vecchia Aurelia nella zona di Riotorto, tra Venturina e Piombino, in provincia di Livorno. Da quanto si apprende, una persona è stata arrestata con l’accusa di omicidio. Il cadavere, in avanzato stato di decomposizione, fu rinvenuto casualmente la mattina dello scorso 3 agosto da un passante.

Il fermo della persona indiziata del delitto è stato compiuto dai carabinieri del comando provinciale di Livorno. Alle ore 12 si terrà una conferenza stampa per illustrare gli sviluppi investigativi relativi all’omicidio che ha portato in carcere, su disposizione del gip del Tribunale di Livorno,il presunto autore del delitto. Con l’accusa di omicidio e occultamento di cadavere risultano indagati da mesi il figlio 47enne di Simonetta Gaggioli, Filippo Andreani, e la sua compagna, la 32enne brasiliana Adriana Rocha.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com