L’immagine oltre

Una riflessione sul mondo della videoarte a quasi sessant’anni dalla sua nascita, in un momento storico in cui le tecnologie digitali stanno prepotentemente influenzando l’arte in tutte le sue forme espressive e in cui ridefinire i termini di videoarte, video, cinema, installazione, diventa una necessità.

C’è qualcosa di veramente nuovo nell’arte audio visuale odierna?  È possibile racchiudere le opere in teorie che cercano di definirle o delimitarle? Si può ancora parlare di video analizzando opere della nuova generazione dove la duttilità del dato digitale cambia i modi di fruizione e di esposizione assimilando l’esperienza a quella del cinema e delle arti visive?

Nasce dall’esigenza di dare una risposta a queste domande la rassegna di video d’autore  “L’immagine Oltre”, un progetto curato e organizzato dalla videomaker Ivana Russo con il contributo del Circolo culturale I Cinepresi presieduto da Erminia Marino.

Un evento suddiviso in quattro giornate di studio e dibattito, interamente online a causa dell’emergenza Covid, in diretta sulla pagina facebook dell’evento dalla quale seguire incontri e proiezioni gratuitamente, previa registrazione.

“In seguito ad un’accurata ricerca, realizzata in collaborazione con l’Università di Udine e La Sapienza di Roma sulla mappatura e archiviazione della video arte in Italia curato da Valentina Valentini  – spiega Russo -, ho individuato un numero di artisti calabresi che si occupano di video arte e installazioni multimediali. Molti di loro  hanno esposto nei più importanti musei e gallerie d’arte nazionali, alcuni alla Biennale di Venezia,  e altri  operano in ambito internazionale. La scoperta di un settore prolifico nel campo della video arte sul nostro territorio di cui non eravamo a conoscenza.”.

È dedicata quindi agli autori calabresi questa prima edizione di “L’immagine Oltre”, che indaga sull’operare dei singoli artisti da un punto di vista estetico, etico e legale.

Durante la mattinata sono previsti incontri con studiosi e ricercatori della disciplina; nel pomeriggio  fino a sera  tutte le  proiezioni che  saranno precedute da incontri con gli autori.

Opere di: Antonio Trimani, Lino Strangis, Orazio Garofalo, {movimentomilc} (Michele Tarzia, Vincenzo Vecchio), Giuseppe Colonese, Dehors/Audela (Salvatore Insana, Elisa Turco Liveri), Alessandro Fonte e Shawnette Poe, Calembour (Laura Migliano, Giorgia Petri), Elisa Bellantoni.

 

Interventi di: Valentina  Valentini, docente Arti Elettroniche e Digitali (Dipartimento di Pianificazione, Design, Tecnologie dell’Architettura, Università La Sapienza di Roma); Anna Pirri, assegnista di ricerca presso Università LUISS Guido Carli; Dalila D’Amico, assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Pianificazione, Design, Tecnologie dell’Architettura, Università La Sapienza di Roma); Carlo Fanelli, docente aggregato di Discipline dello Spettacolo (Studi Umanistici, Università della Calabria), Melissa Acquesta, storica dell’Arte e curatrice indipendente; Vincenza Costantino, studiosa di Pedagogia e Arti performative;  Francesco Spampinato, storico di Arte Contemporanea (Università di Bologna); Sonia Golemme, docente di Teoria  e tecnica del linguaggio audiovisivo (Accademia di Belle Arti Catanzaro).

 

Particolarmente densa di contenuti la giornata di apertura con la relazione di Valentina Valentini e l’omaggio ad Agata Guttadauro, artista e intellettuale siciliana scomparsa nel 2019, legata a Cosenza da un rapporto di lavoro e amicizie. Guttadauro è stata una figura fondamentale nel panorama artistico italiano: interlocutrice principale per le riprese di videoteatro dei Magazzini Criminali (Sandro Lombardi e Federico Tiezzi), ha lavorato con Giorgio Barberio Corsetti e Franco Scaldati, documentando il meglio della postavanguardia teatrale italiana che negli anni Ottanta ha dominato dibattito e nuovi linguaggi. I materiali provengono dal Fondo Agata Guttadauro, conservati e digitalizzati da CSC-Archivio Nazionale Cinema Impresa, Ivrea.

Altri momenti significativi dell’evento riguardano la relazione di Alfredo Pirri attinente le sperimentazioni video degli anni ’80 prodotte dal Centro Radiotelevisivo dell’Università della Calabria – il 4 dicembre dalle 16 – e la presentazione dell’ultimo volume curato da Valentina Valentini, che ripercorre l’opera di Bill Viola dal 1976 al 2014 – il 6 dicembre dalle 17 – a chiusura di una rassegna corposa e articolata.

Proiezioni, incontri e dibattiti che proiettano la Calabria in ambito internazionale e aprono una finestra su di un mondo prolifico e creativo di cui si parla poco, dando voce e spazio ad artisti che rappresentano il presente della videoarte contemporanea.

Di seguito il programma dettagliato della rassegna.

3 DICEMBRE 2020

Ore 11/12.30  apertura incontri, discussioni, dibattiti

Valentina Valentini

Il video oltre il video. Amnesia e cannibalizzazione: il video dopo gli anni ‘90

Ore 17.00/20.30

Omaggio a Agata Guttadauro

in collaborazione con CSC-Archivio Nazionale Cinema Impresa-Ivrea

Video Teatro, trasformazioni in video di opere teatrali

Introduce Carlo Fanelli – Testimonianze di Agostino Conforti e Luciano Pensabene

Federico Tiezzi – Magazzini Criminali

“Hamletmachine” di Heiner Muller, regia di F. Tiezzi, 38’-1988

Sandro Lombardi, “Il Volto e la Maschera”, video scheda Magazzini, 20’- 1990

“L’ombra della follia” con V. Sieni, dallo spettacolo “Artaud” di F. Tiezzi, 8’48’’-1990

Giorgio Barberio Corsetti

“Il legno dei violini”, 12’-1992

“Descrizione di una battaglia”, 27’-1993

Franco Scaldati

Estratti da Lucio, 8’

Enzo Moscato

Costellazione, 30’-2002

Si ringraziano CSC-Archivio Nazionale Cinema Impresa, Ivrea, Mariola Mandolini, Giuseppe Gaudino, Luciano Pensabene

4 DICEMBRE 2020

Ore 11/12.30

Anna Pirri

Aspetti legali legati alle produzioni video, diritti d’autore

Ore 16.00/17.30

Sperimentazioni video negli anni ‘80

Alfredo Pirri in dialogo con Agostino Conforti

Produzione Centro Radiotelevisivo Università della Calabria

in collaborazione con Audiobox Sperimentazioni sonore  Rai Uno

“Il fragore del silenzio”, col, son. 11’- 1985

“Il dialogo delle due rose”, col., son., 14’- 1985

“Senza titolo”, col., son., 8’ – 1986

“Gli effemminati intellettuali”, son., 14’58’’- 1988

Ore 18.00/20.30

Proiezioni video

Dialoga con gli autori Melissa Acquesta

Opere di:

Alessandro Fonte Shawnette Poe

{movimentomilc}

Elena Bellantoni

Dehors/Audela

5 DICEMBRE 2020

Ore 11/12.30

Dalila D’Amico

Produrre video nel Nuovo Millennio. Francesca Fini e Alterazioni Video

Ore 17.00/20.30

Proiezioni video

Dialoga con gli autori Sonia Golemme

Opere di:

Calembour

Orazio Garofalo

Giuseppe Colonese

Lino Strangis

Antonio Trimani

6 DICEMBRE 2020

Ore 17.00/20.00

Presentazione del libro Bill Viola, testi e conversazioni 1976-2014 a cura di Valentina Valentini

Opere di Bill Viola, Angel’s Gate (1989), Anthem (1983)

Dialogano con Valentina Valentini Vincenza Costantino e Francesco Spampinato

Direzione tecnica Francesco Cristiano  – video.immagineoltre@gmail.com

Circa Redazione

Riprova

DOMANI ALLE 19 IN STREAMING “I PURITANI” CON LA DIREZIONE DEL MAESTRO ABBADO

Sempre più ricca di appuntamenti da non perdere la stagione di “Teatro Digitale” del Teatro dell’Opera …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com